sabato 29 marzo 2008

PALLA DI NEVE.... ovvero "PALLINA"


Oggi voglio presentare la nostra micia: già dal nome si capisce che il suo colore è bianco; ha gli occhi celesti, bellissimi, ma è sorda... questo ci costringe a tenerla sempre in casa, a stare costantemente attenti che non scappi via onde evitare che, finendo per la strada, possa incorrere in gravi pericoli senza neppure accorgersene.
L'abbiamo trovata nel giugno del 2006, sotto casa: piccolina, sporca, con gli occhietti appiccicati da una continua secrezione che le abbiamo curato.
Non era nelle nostre intenzioni tenerla: avevamo già avuto una gatta: bellissima anche lei; per 15 anni aveva fatto parte della nostra famiglia, crescendo con i nostri bimbi.... poi un tumore l'ha uccisa, ed è stata una sofferenza immensa... per diverso tempo avevo la sensazione di averla ancora in casa, come se all'improvviso sbucasse da qualche parte con quel suo bel muso all'in su che mi guardava venendomi incontro....non volevo averne un'altra, mai più... e invece, è arrivata Pallina; quando ci siamo resi conto che era sorda abbiamo deciso che aveva bisogno di qualcuno e questo "qualcuno" eravamo noi!
Così è oramai un componente della nostra famiglia... è bella, dolcissima, ma tanto, tanto dannifera! devo sempre tenere sotto controllo le varie cose che possono rompersi: a lei piace salire ovunque e tutto ciò che le si para davanti rischia di finire in terra.... sgridarla è inutile: non sente... talvolta provo a punirla, chiudendola per un po' nel suo trasportino ( dove per altro entra volentieri ) ma , appena esce, tutto ricomincia....del resto anche questo è il bello dei gatti e i gatti sono una delle mie passioni.... Mi piace moltissimo dipingerli....quando, dipingendoli in una tela, comincio a intravedere il formarsi del loro musino, provo un' emozione molto intensa.

LA MIA ISOLA


POST RIEDITO IL 12/07/2009

...mi presento..



...penso che, come prima cosa, devo in qualche modo presentarmi: sono nata 57 anni fa all'isola d'Elba.
Ho frequentato il Liceo Classico diplomandomi negli anni '70: ho avuto quindi una formazione umanistica di cui al momento sono contenta ma, non era nei miei desideri un diploma di maturità classica: sognavo di frequentare una scuola d'arte... solo recentemente, da 5 anni
, tramite un corso d'arte ho avuto modo di imparare ad usare il pennello e i colori a olio: mi entusiasma tantissimo e mi dà una gioia immensa.
Ma sono tante le cose che mi piacciono: qualsiasi attività manuale, più o meno artistica. Mi piace scrivere:poesie o qualcosa di simile... non so quante volte ho iniziato romanzi, o racconti...
Con questa mia "finestra" sul mondo di internet accarezzo il sogno di ritrovare persone a me care , conosciute nel corso degli anni, delle quali ho perduto i contatti...o conoscerne di nuove, con cui scambiare idee, pensieri, opinioni; presentare i miei quadri, piccole cose per me comunque importanti. Sono sicuramente una donna soddisfatta della propria vita, che adora la propria famiglia, una splendida famiglia di cui vado fiera: ho un marito meraviglioso e due figli dolci, cari e affettuosi; in più ho acquistato,grazie al
mio "bimbo biondo", una terza figlia e prossimamente ce ne sarà una quarta...e la mia famiglia si allarga. Nella foto siamo tutti riuniti in occasione del Natale e del compleanno di mio figlio maggiore..... aria di festa e tanta serenità.









....dimenticavo che fa parte della famiglia anche Pallina ...e anche lei ha la sua strenna: regalo di Natale di zia Fulvia...










Ritengo che posso concludere la mia presentazione con questi pochi versi, da me scritti diverso tempo fa , ma che rappresentano ancora il mio sentimento:
" CIO' CHE AMO "

Amo il cielo
azzurro di gabbiani;
amo il mare
limpida pace di mondi nascosti;
amo il tramonto del sole
serena oasi di un cuore pellegrino;
amo il soffio del vento
eco di parlati silenzi;
amo gli uccelli
eterni nella loro melodia;
amo i sogni
sublimi rifugi di felicità irreali.

Poesia del 14/03/1968

Si è verificato un errore nel gadget