mercoledì 30 aprile 2008

RICORDANDO....

Basta poco talvolta, per riproiettarsi nel passato: ritrovarsi per rivedersi giovani, pieni di speranze, con la voglia e l'intenzione di fare della nostra vita qualcosa di splendido, di mai visto...di speciale. Dopo tanto tempo, ripensare agli anni trascorsi sui banchi di scuola, è bello: la sensazione che suscita il ricordo è anche più bella della sensazione che era in noi allora.
Quella nostra vita sognata, è ora il nostro presente.... ora l'incerto è relativo...c'è la certezza di un compagno, la certezza dei figli, la certezza che persone a noi care sono mancate.... tutto è ormai svelato, implacabilmente, ineluttabilmente: le gioie vissute, i dolori e le sofferenze subiti, le speranze realizzate e le cocenti delusioni talvolta provate.... ma quei ricordi nessuno può portarceli via.
Ritrovando una cara amica, compagna di banco per i cinque anni di liceo, ho rivissuto il periodo della mia giovinezza: la difficoltà con cui ho frequentato una scuola che non era nelle mie aspettative; un liceo classico al posto di una scuola d'arte... una scuola a cui mi dovevo rassegnare e, forse, proprio quel senso di rassegnazione segnava la mia anima per sempre.
Ricordare i compagni, i primi amori, le simpatie, un professore odiato e un'altro amato o addirittura adorato, una giornata particolare, un' interrogazione o un compito particolare.... ripensare alla dolcezza di una comune compagna o alla sfacciataggine di un'altra.... e ridere, tornare quasi bambine, rievocando un fantomatico e inesistente filosofo di nome"soldoni" citato da un compagno che, nella foga di prendere appunti, aveva scambiato un modo di dire del professor
e (".... per dirla in soldoni" ) per la frase detta da un qualcuno chiamato Soldoni!!!!.
E' stato bello , e ora abbiamo qualcosa in più .... ancora ricordi, vecchi riportati alla nostra memoria e nuovi da trattenere a lungo nel cuore. E si va avanti nella nostra vita con la speranza che certi momenti possano tornare e possano far sì che i nostri capelli bianchi scompaiano di nuovo .....

martedì 29 aprile 2008

PASSATO CHE TORNA....

POST SPOSTATO AL 02/07/2009

giovedì 17 aprile 2008

....qualche poesia e.. colori


"REINCARNAZIONE"
Rivivere
sulle ali di un gabbiano
sospesa
ad una nuvola di eterno...
rivivere
e amare un sogno di libertà:
respirare a fior d'acqua
soffi di vita nascosta
naufrago di solitudini lontane




"PURA EVANESCENZA"

Pura evanescenza
è un cigno
bianco nella sua morte.

Pura evanescenza
è un'ala di farfalla
trasparente nel sole.

Pura evanescenza
è un fiore
dai dolci petali di turchino.

Pura evanescenza
è una piuma
leggera nel vento di primavera.

Pura evanescenza
è una nuvola
sognato rifugio
in un cielo troppo azzurro
troppo lontano ormai....











"MUSICA DI SOLE"
Ho ascoltato
la musica del sole,
sussurrava
parole d'amore...
un sogno
un rimpianto
un sorriso
e nasceva di nuovo primavera.
Dolce melodia
di ali leggere,
pianto di luce
nel cielo velato.

I dipinti sono ispirati alla Maddalena del Perugino, alla Maddalena di Piero di Cosimo e uno è il ritratto di una cara dolce amica.
Poesie del 1974

mercoledì 9 aprile 2008

....e sono trascorsi 30 anni...



Dedicato a Saverio....
Sembra così vicino quel giorno... ancora è palpabile in me la sensazione di fluttuare che avevo, mentre, quella mattina dell'8 aprile di trent'anni fa, l'auto mi conduceva verso il duomo, dove tu mi attendevi.... quando vidi quell'emozione sul tuo viso, a stento seppi trattenere le lacrime....

finalmente ci sposavamo ! mi sembrava di vivere un sogno e continuavo a ripetermi che era vero: c'era in noi la certezza che da quel giorno in poi saremmo stati per sempre insieme....
...e così.. sono trascorsi trent'anni; trent'anni insieme, in cui abbiamo vissuto cose meravigliose, ma in cui si sono anche verificati eventi spiacevoli e dolorosi......ma, come si dice, l'unione fa la forza: ed è così: la forza del sentimento che ci ha uniti, ci ha aiutato sempre a superare certi avvenimenti.... ci sono stati periodi difficili, più che difficili, e in quei momenti ringraziavo il cielo di esserci incontrati.

"DOLCE ABITUDINE"
Il mattino,
scoprirà noi due,
in coltri palpitanti d'amore.
Il giorno ,
ci saprà incantati
nella gioia di eterni sorrisi.
E la sera,
vedrà un abbraccio
ripetersi infinito e sublime.

Il nostro stare insieme è veramente una dolce abitudine: ed è bello che sia così, ma penso con tristezza, che se dovessimo per qualche motivo perderla, sarà davvero dura per entrambi...non posso pensare me senza te, e non riesco a pensare te senza me...

Poesia del 27 Dicembre 1975


lunedì 7 aprile 2008

BAMBINI

SPOSTATO AL 30/01/2010

venerdì 4 aprile 2008

Maternità

POST SPOSTATO AL 16/07/2009

I miei gatti


Adoro i gatti: sono esseri meravigliosi, spiriti liberi, unici , sempre desiderosi di gioco e sempre a caccia di qualcosa; si dice che non siamo noi a scegliere i gatti ma sono loro a sceglierci... e penso sia vero. Dice un proverbio che"Ogni vita dovrebbe avere sette gatti": io per il momento ne ho avuti due ma la mia vita ancora non è finita.
Ho detto già che dipingerli mi riempie il cuore di gioia: è un po' come accarezzarli e spiare nei loro occhi se sono contenti e pronti a farmi le fusa oppure no.
Ne ho dipinti diversi ma qui inserirò quelli a cui sono più affezionata.





giovedì 3 aprile 2008

LE MIE STAGIONI

Il post l'ho spostato al 27/07/2009

martedì 1 aprile 2008

I COLORI DELL'ELBA, LA MIA ISOLA ADORATA

POST RIPUBBLICATO IL 7/7/2009
Si è verificato un errore nel gadget