giovedì 29 gennaio 2009

UNA NUOVA EMOZIONE


Voglio postare la poesia con cui ho partecipato al concorso nato da una splendida idea di Stella .
Il mio blog è per me anche una sorta di diario e quindi, come su un diario annotiamo le nostre emozioni o gli avvenimenti più importanti , qui devo annotare la bellissima sensazione che ho ricevuto da questo evento, per non dimenticarmene mai: è stato quasi un gioco ma chi vi ha partecipato ha sicuramente messo in questo "gioco" il proprio cuore.
Avrei voluto fare questo post lunedì, ma questi ultimi giorni sono stati per me piuttosto movimentati e sono stata in casa molto poco.

Metto l'immagine della pergamena( ideata da Rosy) che riporta la mia poesia sulla solidarietà.

Ringrazio tutti coloro che mi hanno votato: non avrei mai pensato di essere tra i finalisti ed è stata un'emozione mai provata prima.

:::::::::::888888888888888888888888::::::::::


E' stato troppo bello!!!

martedì 27 gennaio 2009

SEGNALAZIONE


Ieri una mail di Paola dei gatti, mi ha informato di un'iniziativa  umanitaria molto importante. 
Poiché in questi giorni non ho molto tempo  a disposizione, non posso partecipare come avrei voluto, ma invito tutti gli amici, specialmente a chi ha dimestichezza con il disegno, a visitare il suo blog dove è descritta ogni modalità necessaria  a raccogliere fondi per la lotta al neuroblastoma, il tumore dell'infanzia che causa la morte nell' età in cui si ha diritto solo a vivere.
 Sono certa che parteciperete con premura ed affetto.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
§§§§§§§§§§§§§§§§

domenica 25 gennaio 2009

QUALCOSA DI DOLCE

E' diverso tempo che non parlo di lei:
la mia "bimba" pelosetta, tanto selvaggia ma anche tanto dolce!
Oggi volevamo mettere un po' in ordine la libreria e la birbacciona, attirata da un pezzetto di vano vuoto,approfittando della scala aperta e incustodita, si è arrampicata ....per scuriosare, perché è curiosa come le scimmiette. Quando mio marito è salito sulla scala ha trovato la sorpresa.... una ......"gatta di biblioteca".....

Per farla scendere poi ce n'è voluto, ma alla fine ha ceduto , anche se con una certa riluttanza: evidentemente aveva trovato qualcosa di molto interessante!

Poesia dedicata a Pallina da Gabry:

Bellissima la tua erudita bimba
dolce pelosetta
che sola sola sale la scaletta
per arrivare in vetta
e studiare in tutta fretta
cosa c'è dietro
a quella bella etichetta
incollata
su quel grande libro
che sembra di cioccolata.
#############
********
Ma ora parliamo di dolce di altro genere: questo si mangia e non occorre accarezzarlo e neppure c'è la paura che tiri fuori le unghiette............ecco perciò una cosa buona a base di mele, noci e...

Dunque, ogni tanto, un po' di dolce bisogna pur concederselo, e quale occasione migliore di una Domenica, fredda e piovosa, da trascorrere in casa?
Ingredienti e preparazione:sbattere 2 uova con g.200 zucchero; aggiungere g.150 di farina "00", g.150 di fecola, 4 cucchiai di olio di oliva ex.v., 10 cucchiai di latte, la spremuta di un'arancia, una bustina di lievito. Sbucciare una mela renetta e aprire una decina di noci: affettare la mela a spicchi sottili, tagliuzzare le noci.
Ungere una teglia con il burro e infarinarla: mettere quindi a strati l'impasto del dolce, le mele, le noci tritate e dell'uvetta sultanina.L'ultimo strato sarà di mele, noci e uvetta.
Nel forno già caldo a 180° dovrà restare per 30 minuti: prima di spegnere, cospargere il dolce di zucchero e lasciarlo ancora in forno a grigliare per 3 minuti.
Il dolce è pronto per essere gustato, magari, ... con un buon caffè caldo!


.................mmmmmmmmmmmm!!!!!..............a noi è piaciuto.

((((((((((((((((((((()))))))))))))))))))))
()

venerdì 23 gennaio 2009

DEDICATO A FULVIA


Tempo fa ho pensato di regalare, ad una mia carissima amica,
una Fatina.... e ho voluto che fosse una Fatina della Fortuna: così ne ho parlato con un'altra cara amica, che già aveva creato per me una dolce Fata, e le ho spiegato quello che desideravo: è nata così dalle manine fatate di Daniela una dolcissima creatura che voglio presentare:

Ora Fortunella è nella sua nuova casa: sono convinta che farà tanta compagnia alla sua nuova Mammina e credo che lei, ogni qualvolta la guarderà e la vedrà così teneramente addormentata, ne riceverà tanta gioia.
In effetti, mia cara Fulvia,


Fa dolci sogni,
Unicamente belli,
La Fatina della Fortuna,
Voluta da me,
Impastata da mani fatate...
Avrà per te ogni cura!



In fondo credere nelle Fate fa bene all'anima e dà allegria.....
Ti abbraccio, con tutto l'affetto che ci unisce ormai da tanto
tempo.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
^°°°°°°°°°°^

martedì 20 gennaio 2009

SABRINA...... PER SEMPRE






Muore il 20 gennaio 1993
all'età di 63 anni.
Donna molto colta, aveva studiato
in Olanda e
in Inghilterra:parlava correttamente molte lingue tra cui l'arabo.


Era nata a Bruxelles il 4 Maggio del 1929 con il nome di Audrey Kathleen Ruston; il nome d'arte fu Audrey Hepburn, ma di nomi ne ebbe tanti : Arianna, Natascia, Samantha, Sorella Luke, Ania, lady Marian, Holly Golightly,Eliza Doolittle ed uno, su tutti, Sabrina.


Esordisce come ballerina a Londra, nei teatri. Si trasferisce negli Stati Uniti e continua l'attività a New York fino a che raggiunse a Broadway il successo con la versione teatrale dal musical "Gigi", tratto dal romanzo di Colette.
Deve gran parte del suo successo al fatto che Gregory Peck la volle al suo

fianco in "Vacanze Romane" (1954) pretendendo che il suo nome apparisse nei titoli del film accanto al suo, pronosticandole una vittoria da Oscar.... e i fatti gli diedero ragione.


Ebbe tre mariti: Mel Ferrer, Andrea Dotti e Robert Wolders.

Nel suo ultimo tempo ebbe vicino William Holden, che nel film Sabrina, aveva interpretato il bello ma fatuo fratello di Bogart.

Dal 1988 all'anno della sua morte, fu ambasciatrice mondiale dell'Unicef.


Quei meravigliosi occhi di cerbiatto, di una dolcezza infinita, sedici anni fa si sono chiusi per sempre, ma non potranno mai essere dimenticati.



^^^^^^^^^^^^^^^^^^


lunedì 19 gennaio 2009

UNA LETTERA PER VOI

Cari Amici,
sento il dovere di dire qualcosa riguardo il mio post precedente: ho avuto dimostrazione di molto affetto da parte vostra, anche da chi si è presentato per la prima volta:siete stati tutti molto partecipi e coinvolti da questa mia storia personale.
Alcuni, a loro volta, molto semplicemente, si sono aperti raccontandomi le loro storie simili, altri mi hanno consigliato di perdonare, altri mi hanno au
gurato che tutto si concluda in un abbraccio ....
Purtroppo le cose non vanno sempre come si vorrebbe.
Io, come alcuni di voi hanno ben compreso, ho già perdonato perché l'affetto fraterno è prevalso in me su quanto ho sofferto, ma il mio desiderio più grande sarebbe che anche i miei adorati figli riuscissero a dimenticare e a perdonare: a loro infatti era rivolto il mio post e per questo era scritto con il cuore.

Il mio intento era di far loro capire che il rancore fa solo male e soltanto il perdono ci può rendere liberi da certi fantasmi del passato: forse con il tempo vedrò realizzato questo mio sogno.
Ringrazio comunque, di vero cuore, tutti voi: con i vostri commenti avete sicuramente contribuito al mio scopo.
*************************
**************
******

Ed ora voglio ricordare che oggi era il compleanno di Saverio....
Non abbiamo potuto festeggiare come avremmo voluto, prima perché eravamo in viaggio e poi perché i nostri figli non erano con noi.... ma intanto, nell'attesa di poterlo fare alla prima occasione in cui la nostra famiglia sarà riunita, rivolgo a lui co
n tutto il mio amore tanti, ma tanti, ma tanti e anche di più
AUGURI !!!!!!!

Invito tutti quanti a brindare virtualmente con noi e a dimenticare le tristezze della vita....

giovedì 15 gennaio 2009

"PICCOLA DONNA"


Avrei voluto che l'aveste conosciuta in altri tempi, quando per me fu un dono del cielo... l'avevo tanto desiderata e finalmente c'era, faceva parte del mio mondo fino ad allora fatto di solitudine, di giochi inventati, di amici inventati.
Per dieci anni ero stata sola: amata, coccolata, colmata di ogni attenzione ma, sola: poi un giorno la notizia che avrei avuto una sorellina mi colmò il cuore di gioia.... purtroppo, quasi subito, mi resi conto che era un po' tardi .... non sarebbe stata la mia compagna di giochi, né io lo sarei stata per lei, ma era per me ugualmente bellissimo occuparmi di lei. Avevo la bambola più bella del mondo!
Sono stata per lei come una piccola mamma: la vestivo, la pettinavo,
le davo la pappa, le cantavo filastrocche e la facevo ballare e ridere e giocare ; talvolta, quando dormiva , la stuzzicavo perché si svegliasse e potessi così prenderla in braccio....
così l'ho veduta crescere e l'ho amata, con tutto il mio cuore.
C'erano anche momenti difficili quando, dovendo io studiare,
lei voleva la mia attenzione e, talvolta, perdevo la pazienza:
ma questo non sminuì il mio affetto per lei, né il suo per me.
Era il mio "Topino" ed io la sua "Tata", la sua sorellona!
Sapeva essere dolcissima, tenera e tanto affettuosa:
come me anche lei era romantica, sognava ed era notevolmente sensibile ; mi confidava ogni più piccola cosa e, tra noi c'era un legame che credevo indissolubile.
Scrissi per lei una poesia: aveva tredici anni e cominciava
a delinearsi in lei un temperamento piuttosto combattivo,

si dimostrava forte, molto più forte di me....
anche se io vedevo ancora la sua fragilità.



Oggi 15 gennaio,la mia "piccola donna" , compie 48 anni e dato che non potrò festeggiarla come vorrei, le dedico quei versi che scrissi allora, che credo non abbia mai letto e chissà se mai li leggerà...

Non sei che un piccolo,
fragile, fiore:
il vento della vita
vorrà strappare
la tua veste di petali bianchi.
Ma tu,
sul tuo esile stelo,
saprai combattere ogni vento,
forte della tua purezza
di piccola donna.
°°°°°°°°°°°°°°°
°°°°°

Non è stato così, ma questa è un'altra storia....
Purtroppo la vita ci riserva sorprese che talvolta incidono molto sulla nostra esistenza.
Lei non ha avuto la fortuna che ho avuto io, di incontrare sulla sua strada le persone giuste: l'energia che sembrava possedere presto fu solo apparenza.
Ha creduto di aver trovato un tesoro e invece era solo carta straccia e, per quella carta straccia, ha rinnegato i valori e gli affetti più cari.....
Ora, lo so, non è facile perdonarla, ma è pur vero che il perdono non si deve negare a nessuno.
Talvolta crediamo che, perdonando si rischia di apparire deboli e invece, spesso è proprio con il perdono che si dimostra la nostra forza.
Non tutti potranno comprendere di che cosa sto parlando e di questo mi scuso, ma, sono certa che c'è, chi leggendo attentamente quanto ho scritto, capirà l'immenso dolore che provo quando la mia speranza che certe cose vengano dimenticate, resta solo una pura illusione.

C'è chi,nonostante voglia sembrare duro, ha dentro di sé una sensibilità pari alla mia, e si renderà conto che non vale la pena trincerarsi dietro barriere di silenzio.
Forse capirà che, con un suo gesto, può alleviare tutta la sofferenza che ho accumulato in tanti anni e aiutarmi così a cercare di dimenticare.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Poesia del settembre 1974.

domenica 11 gennaio 2009

COMMIATO



Se all'improvviso dovessi andare via,
non chiudere, ti prego, la tua porta:
nel morbido silenzio della notte,
piano piano,
potrei tornare e leggera,
una carezza sui tuoi capelli posare.

Se dovessi mancare, Amore mio,
non scordar chi tanto ti ha amato...
sognami almeno....
sogna che insieme camminiamo,
mano nella mano, come sempre
incuranti di occhi, che invidiosi,
ci chiamano gli eterni fidanzati..

Se tu dovessi perdermi,
non piangere, non rattristarti:
sempre ti sarò vicina;
sarò l'angelo che cura le tue pene,
che veglia sul tuo sonno,
che ti fa compagnia...
sarò per te bambagia,
nuvola, onda, fiore,
prima ed ultima rondine,
farfalla poggiata in fiduciosa attesa...

Ma ricorda:qualcosa per me devi fare:
raddoppia il tuo amore ai nostri figli,
amali anche per me,
racconta loro il mio cuore,
la mia anima, i miei pensieri,
e,
prima di partire,
......baciali per me.


venerdì 9 gennaio 2009

SEMPLICE E VELOCE

Dopo i piatti più elaborati che abbiamo preparato durante le feste, fa piacere mangiare qualcosa di fresco e semplice.
Così oggi ho messo al fuoco una pentola di acqua :ho sbucciato una patata di media grandezza e l'ho aggiunta all'acqua tagliata a listarelline, qua
si fiammiferi; ho messo il sale e ho aspettato il bollore.
Intanto ho preparato un pesto alla genovese: trito di aglio, basilico, pinoli; pecorino romano grattugiato; olio q.b.
Ho messo gli spaghetti nell'acqua che stava bollendo e, appena cotti li ho conditi con il pesto. Le patatine, scolate insiem
e agli spaghetti, danno un gusto particolare e piacevole.
A volte ci ho messo oltre alla patata, anche pisellini o zucchini o fagioletti....ed è un primo piatto davvero gustoso.

A me le verdure piacciono moltissimo e anche i contorni spesso si possono fare in modo veloce con ottimi risultati.

Per esempio le melanzane al prezzemolo e i peperoni arrostiti sott'olio:

Per le melanzane, io scelgo quelle viola rotonde: si mette al fuoco una dose di acqua e una uguale dose di aceto: appena bolle ci si lasciano cuocere fino a quando si bucano bene, ma non troppo.
Si scolano e si lasciano freddare.
Poi si tagliano a fette e, alternando le fette a prezzemolo, aglio, peperoncino tritati e sale, si compone una terrina molto appettitosa da condire
con olio di oliva extrav.

I peperoni invece si arrostiscono al forno per poi spellarli, farli a listarelle e condirli con rondelline di aglio, sale , poche gocce di aceto balsamico e olio di oliva extrav.

Un altro contorno veloce sono i cannellini al pomodorino:basta avere dei fagioli già lessati; si fa a listelline sottili della cipolla bianca o anche dello scalogno; si lascia imbiondire nell'olio e si aggiungono i fagioli per insaporirli: dopo pochi minuti si aggiungono dei pomdorini ciliegini tagliati in quattro spicchi, il sale e un po' di pepe: si lascia cuocere il tutto per 15 minuti.

martedì 6 gennaio 2009

PER RICORDARE DOLCI PENSIERI RICEVUTI

In occasione del Natale
ho ricevuto,come altri, dagli amici bloggers,
oltre a visite tanto gradite, dei dolci
pensieri: a me piace raggrupparli in un unico post.





Così ricorderò il premio azzurrino, ricevuto da STELLA in qualità di insegnante che lei ha voluto offrire ai suoi lettori; il Profumo d'affetto che emanavano gli splendidi fiori donati da LINA;l'elegante ghirlanda composta da TEODO; il Calendario 2009 elaborato da ROSY con la mia foto;l'Asso di Cuori che CALLIOPE ha offerto perché un asso nella manica.... può sempre servire nella vita;il dolce pensiero della cara DANIELA con Emily e sir Timothy;ed infine la Tartaruga di ANGELA che, solo a guardarla porta fortuna...
Ecco, così, per non dimenticare....e con affetto...

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

EPIFANIA: arrivano i MAGI



E la mia Pallina è li che aspetta! a vederla così mi sorge spontaneo chiederle usando una frase di Eduardo " ...te piace 'o presepe? "

..... siamo così giunti all'Epifania: la prima Pasqua dell'anno.
Ho messo i Re Magi davanti alla capannina , in entrambi i presepi....
eh sì, quest'anno ne ho fatti due!
Uno era in cucina e l'altro nella sala insieme all'albero: è stata
dura tenere Pallina lontana da quello della cucina: spesso cercava di entrarci e la prendevamo con le zampe nel muschio prima che lo sfacesse completamente.... ma il rischio era relativo dato che i pastori sono infrangibili... il peggio era per l'altro: mentre si pranzava avevo sempre la paura che lei saltasse sul ripiano dove sta il presepe fatto con pastori di alabastro e mi figuravo di vederli per terra in frantumi.
Comunque è andata bene e ora, si sa come dice:
"Arriva l'Epifania e tutte le Feste se le porta via....!" e così si torna alla normalità, un po' con tristezza pe
r certi versi e per altri con una sorta di sollievo...il solito tran tran aiuta a non ricordare momenti felici lontani che non sono tornati, e si va avanti, verso la nostra vita abituale in attesa che si avvicini un altro Natale.

AUGURO A TUTTI UNA BUONA EPIFANIA!! spero che abbiate "calze" ricolme di dolcezza, di gioia ed allegria.....
***************************


giovedì 1 gennaio 2009

IL 2009 E' ARRIVATO!!!!


Possa questo anno veder vincere l'onestà sulla slealtà
, l'amore sull'odio, l'umiltà sull'orgoglio, il perdono sul rancore, la pace sulla guerra, il benessere sulla miseria, l'allegria sulla tristezza,
l'amicizia sull'indifferenza, la bontà sul malvagità, il bene sul male ......
forse è chiedere troppo, ma se solo ci fosse una dose elevata di buona volontà da parte di molti.....

BUON ANNO A TUTTI CON TUTTO IL CUORE!!!
Ho trovato tanti commenti nel mio post precedente e mi dispiace di non aver potuto restituire la visita a chi, così carinamente è venuto a trovarmi: ho avuto solamente il tempo di postare questo augurio con cui mi rivolgo a tutti abbracciandoli con tutto il mio affetto.

ALZIAMO DUNQUE I CALICI E BRINDIAMO

CIN CIN!!!!!


@*@*@*@*@

Si è verificato un errore nel gadget