domenica 31 ottobre 2010

BREVE RIENTRO

Ringrazio tutti per essere stati presenti al compleanno di Lorena!
Ho letto che alcuni mi hanno detto"Bentornata!" in realtà il post per la cara Lorena lo avevo programmato tempo fa, per paura di dimenticarmi: lei ha sempre pensieri gentili per me !

Ebbene, sono rientrata a casa in serata ma non ancora definitivamente: solo per due giorni, poi rientreremo in campagna.
Stamani, il muro si presentava così:
Se penso che una settimana fa eravamo ancora a questo punto....


....sono stati tolti i tronchi dei pini, innalzato un breve ponteggio e, con la ricostruzione, si è assottigliato il mucchio di sassi tolti durante la demolizione e il mucchio del nuovo granito!
Siamo molto soddisfatti, e quando sarà tutto terminato, lo saremo ancora di più.

Oggi il tempo è stato brutto: da ieri sera si è alzato un vento molto forte e stamani oltre a soffiare ancora il vento, ogni tanto piovigginava.
Spero che il tempo torni ad essere come nei giorni scorsi: era bellissimo affacciarsi al terrazzo e vedere tutto ciò:
una vela cullata da un mare calmissimo, Pallina sgrogiolata nel dolce tepore mattutino...
i colori dell'autunno sfavillanti alla luce del sole ....
ed un cielo turchino meraviglioso!
Mi sembrava primavera: certo la sera un po' di frescolino si sentiva, ma ogni mattina, rivedere quel sole bellissimo, aiutava molto.
Bene, mi fa piacere essere qui! ho letto i commenti che avete lasciato nel post del 24 ottobre: domani spero di poter rispondere e anche di visitare i vostri blog: chissà quante cose mi sono persa.
Adesso è ora di riposare le "stanche membra"!

AUGURI LORENA

http://razionalismo.files.wordpress.com/2008/11/buon_compleanno_06.gif


TANTI CARI E SINCERI AUGURI LORENA
con tanto affetto!

domenica 24 ottobre 2010

PER NON PERDERCI DI VISTA!

Giusto per non perderci di vista, oggi questa scappatina a casa!
come ho scritto nel commento di ringraziamento collettivo che ho lasciato nel post precedente, domani torneremo in campagna.
Laggiù sto molto bene, nella pace più assoluta, ma sento moltissimo la mancanza del blog e di tutti gli amici.
Molti di voi mi hanno chiesto notizie della fontanella e dei lavori e così vi racconto un po'....
I lavori sono iniziati Martedì e mi ritengo più che soddisfatta!

Devo confessare che quando è iniziata la demolizione del muro ho vissuto momenti di angoscia:
temevo che la fontanella non resistesse e, invece, ce l'ha fatta!!!!ha perduto qualche altro sassolino, ma è ancora lì, in piedi.
Tutto questo però è anche merito del fatto che chi ci fa il lavoro è una persona speciale.......si chiama Pier Luigi!
Dopo aver tolto i vecchi sassi del muro lesionato dai pini, che Saverio provvedeva ad ammucchiare via via,
Pier Luigi, in ginocchio, ha tolto i sassi di granito retrostanti la fontana con una pazienza da vero certosino;
non contento di questo ha anche pensato a non far morire il limone che è nell'aiola attigua alla fontana: ne ha foderato le radici per evitare che il cemento potesse bruciarle... veramente una persona speciale!


Anche questo albero era per me molto importante - oltre ad essere l'unico limone rimasto di quelli piantati da mio padre, è molto particolare: in effetti dà limoni normalissimi, altri che sembrano cedri ed altri ancora che ricordano la "mano di Budda".
Perderlo sarebbe stato un vero peccato.
Alla sera del primo giorno di lavoro così si presentava la scena.........
E intanto il sole scendeva sul mare, promettendo buon tempo anche per il giorno successivo.
Ma il giorno dopo, il nostro amico P.Luigi, non è venuto per certi problemi. Per fortuna il tempo è stato splendido anche il giovedì e così è stato ogni giorno.
E' stato bello il momento della gettata sulla base del muro da ricostruire: Saverio aiutava come un manovale quasi perfetto, oserei dire!!

Io mi limitavo a fotografare,una fatica molto esigua la mia.....

.........e non mi sono lasciata sfuggire di riprendere Saverio dopo un piccolo
" incidente ":

stava controllando che il miscuglio di cemento, sabbia e pietrisco scendesse nel punto giusto, quando all'improvviso, un getto più forte lo ha colto di sorpresa e....^__^

Beh, questi sono gli incerti del "mestiere".... certo a chi non fa nulla non capita nulla. Come, ad esempio, a chi se ne sta tranquillamente in poltrona , a godersi il sole: e chi è se non la nostra Pallina?
Lei se ne sta pacifica e beata a godersi il sole come meglio può
C'è solo da stare sempre molto attenti che non rimanga la porta o una finestra aperta: fuori dalla porta c'è Piccolorfanello che di tanto in tanto si affaccia alla finestra e guarda Pallina....
lei fa finta di niente
, o almeno così sembra........
L'altra sera però, la finestra di cucina non era stata da me richiusa perfettamente e lui è riuscito a spingerla e ad entrare! Momento di panico e spavento totale: tutto si è svolto in un attimo dinanzi ai miei occhi : Pallina subito sulle difensive, ha iniziato a soffiare e a minacciarlo con le zampette in avanti e le unghie di fuori... e lui, in un baleno è tornato sul davanzale fuggendo via!!

Ma torniamo al muro! ieri sera si presentava così:
Siamo davvero contenti: se il tempo si mantiene buono, penso che ben presto tutto sarà un ricordo.. e la nostra fontanella sarà restaurata tornando ancora più bella di prima.

Come già ho detto, domani tornerò via: ora vado a riposare un po' e mi scuso se non vengo a trovare nessuno di voi: non potrei certo riuscire a visitarvi tutti, perciò, per non fare torto a nessuno, vi lascio qui il mio abbraccio più grande, e, ancora una volta vi dico

ARRIVEDERCI!

lunedì 18 ottobre 2010

ARRIVEDERCI.......

.........A PRESTO!CON AFFETTO

domenica 17 ottobre 2010

CON TANTA DOLCEZZA

Sono rientrata per questo fine settimana dato che è arrivato uno dei miei figli: ripartirà lunedì mattina e noi torneremo in campagna.
Ho letto i commenti al mio post precedente: posso dire di avere degli amici infinitamente partecipi alle mie vicende e tanto affettuosi con me e, ne sono veramente commossa.
Non ho risposto singolarmente come faccio sempre, ma ho lasciato un unico commento: in questi giorni che non ho scritto al computer ho avuto meno bruciori agli occhi e niente mal di testa... perciò ho deciso di continuare questa sorta di riposo.
Però, per farmi perdonare vi offro un po' di dolcezza con una ricettina!

E' la crostata di ricotta di cui ho parlato nel post relativo a Sabato scorso( la foto non è troppo nitida...ma , più o meno, si vede! )

Dunque: ho preparato una pasta frolla con 180 g.di zucchero, lavorato con circa 100 g. di burro e due uova; poi ho aggiunto la farina circa 300 g., la buccia di limone grattugiata e 1 bicchierino di limoncino.

Mentre la frolla riposava in frigo, ho amalgamato: 350 gr di ricotta di pecora, 100 g. di zucchero, un uovo, se ce l'avessi avuta, ci avrei messo la buccia a pezzettini finissimi di arancia, e 80 g. di cacao amaro. La crema risulta morbida e molto cioccolatosa.
Ho quindi foderato con la pasta frolla una teglia imburrata e infarinata: nell'incavo ho disposto la crema e , per la decorazione, con degli stampini dalla frolla rimasta ho ricavato delle formine da mettere sopra la crema. Due micini ci stavano bene dato che Lorena ha Briciola ed io Pallina! e poi i fiori, che vanno sempre bene.
Si mette in forno già caldo ( 180° ) per 30/ 40 minuti.

Ecco fatto: provatela, se volete, e pensate un pochino a me!
Ora farò un rapido giro tra i vostri blog se non arriva il sonno...ma forse è meglio se vengo nel pomeriggio a trovarvi e magari lascio anche qualche commento.( devo anche ritirare un premio) ...ora ritengo sia meglio se vado a nanna!!

***
Ho postato il "premio-gioco" che mi ha offerto Stella e vi prego di andare nel mio blog dei premi a vedere a chi passo il testimone! Naturalmente non posso nominare tutti: solo 10! ma se qualcuno degli amici vuole giocare ugualmente, a me non può che fare piacere.

mercoledì 13 ottobre 2010

LAVORI IN CORSO


Starò via qualche giorno: ci trasferiamo nella nostra casa di campagna dove inizieranno i lavori di restauro del muretto sopra la fontanella!
Spero che quando fotograferò il muretto e la ringhiera in ferro battuto che lo rifinirà, la fontanella sarà ancora là.... ho il terrore che possa crollare mentre il muratore interverrà sulle lesioni del muro ai suoi lati.
Ne soffrirei tantissimo perchè è opera di mio padre: già è stata duramente provata dalle radici di un pino soprastante che hanno devastato il muro, e non vedo l'ora di poterla restaurare...ma se crolla?!?
Spero che vorrete incrociare le dita per me?
Pallina naturalmente sarà con noi.
Vi lascio il mio saluto, sperando che presto tutto sia finito e finito bene, e, soprattutto, speriamo che il tempo ci aiuti.

lunedì 11 ottobre 2010

UN POMERIGGIO DIVERSO

Da stamani mi ripetevo di preparare un post sul pomeriggio di sabato: poi ho avuto da fare altre cose, da rispondere a diverse mail al punto che ancora non sono riuscita neppure a rispondere ai commenti del post precedente.
Mi siedo di nuovo al computer intenzionata 'sta volta a concludere: ma ci sono nuove mail ... Pallina intanto si è accomodata, dietro il monitor, per farmi da sostegno "morale"...
.....con il suo fare sornione sembra aspettarsi il "clic"di Saverio...

Lo guarda come per dire: "Ma cosa vuoi?... sono qui per aiutare mamma,IO...!!"

E naturalmente non si contenta di stare dietro buona buona, no!!!
lei deve venire a vedere

e poi mi guarda , come ad interrogarmi cosa stia facendo...
é una gattina davvero curiosa la mia Pallina: una vera forza della natura.


Ma torniamo a Sabato:eravamo a S.Andrea Saverio ed io, per il fine settimana, e aspettavamo per il pomeriggio la visita di Lorena con suo marito, Renato: avevo preparato una crostata di ricotta al cioccolato e il caffè era pronto da accendere..
..ed ecco che sento la voce di Lorena......sono arrivati recando dei pacchetti: lei mi porge un dolce fatto da lei e Renato mi offre un contenitore pieno di polpi da lui pescati al mattino... entrambi ci hanno portato anche il loro sorriso e l'affetto.
Non è la prima volta che Lorena ed io ci troviamo: era dalla primavera scorsa che non ci vedevamo ed è stato un vero piacere poterla riabbracciare.
Noi, a differenza di altri amici blogger, abbiamo la fortuna di vivere a breve distanza l'una dall'altra ed è quindi più facile incontrarci ogni tanto.
Così, abbiamo fatto la nostra bella merendina con il caffè e i nostri dolci, seduti nel terrazzo di casa mia: peccato che non c'era il sole! il cielo era grigiognolo e faceva anche un po' fresco, ma parlando e ridendo abbiamo trascorso qualche ora in letizia.
Avrei voluto averli anche a cena, ma siamo rimasti d'accordo che la prossima volta ci organizzeremo in altro modo, per trascorrere più tempo insieme.

Qui ho fotografato Lorena in mezzo ai nostri mariti
e questo è il libro che Lorena, non contenta di quanto aveva già portato, mi ha regalato insieme ad un simpatico segnalibro confezionato da lei.
Lorena è una cara persona,e sono molto contenta di averla conosciuta: ha un carattere buono e stare con lei mi dà un senso di pace e di calma interiore.

Poesie d'amore, di Tagore, l'ho molto gradito: oltre a leggerlo con piacere, ogni tanto me ne servirò per postare una delle tante poesie nel mio blog"Fiori del mio giardino" così da condividerla con tutti gli amici.

sabato 9 ottobre 2010

ARRIVEDERCI A LUNEDI'

Trascorreremo il fine settimana nella località che è nell'immagine e, in particolare saremo nella casa sottostante! Vi penserò, perché oramai è per me normale pensare a tutte le care persone che ho trovato attraverso il mio blog. Sono tante come non avrei mai creduto possibile. Nei giorni scorsi sono stata un po' assente, ma non sono stata troppo bene; niente di serio: dei mal di testa che mi causavano un po' di confusione mentale ... al computer mi stancavo subito, anche perché, quasi in tutti i blog c'è la parolina di verifica, e talvolta allunga molto i tempi di sosta per lasciare un saluto o un commento; mi scuso perciò se non sono riuscita a visitare i vari blog amici.. spero la prossima settimana di stare meglio, anche perché presto mi trasferirò nella nostra casa in campagna per alcuni giorni.
Augurando a tutti un buon fine settimana, lascio il mio

"Arrivederci a Lunedì!"

e uno dei miei fiori per voi

giovedì 7 ottobre 2010

AMAMI COSI', TENERAMENTE


Amami così
Teneramente
Come ape
sul fiore
Come nube
sul colle



Teneramente
Con dolcezza infinita
ala su ala
piuma contro piuma
volando
nel Giardino della Vita
tra fiori di calendula
e profumi di gelsomino

Inebriami così
eternamente
mano nella mano
occhi negli occhi
Fa che sempre
viva la tua Rosa
che mai su lei scenda l'Autunno
e mai debba morire in un Tramonto

lunedì 4 ottobre 2010

TEMPO DA LUPI!

http://digilander.libero.it/mcmurpy/LupoAlberto.jpg

Oggi la mia Pallina potrebbe andare alla ricerca del...... sole perduto tutto il tempo che vuole, ma non avrebbe risultato alcuno... tira vento e sicuramente andrà a piovere: non le resta che pisolare, e penso che lo farà molto tranquillamente, dato che noi non ci saremo fino a stasera.... e quando rientreremo ci verrà incontro, sbattendo gli occhi ancora assonnati e gridando forte con quei suoi buffi miagolii, quasi a dire" Ma dove siete stati tutto questo tempo?".

Speriamo che comunque quella che sta cominciando sia una buona settimana, per tutti, e che il sole torni a farci compagnia.


venerdì 1 ottobre 2010

ALLA RICERCA DEL .....SOLE PERDUTO!

Nei giorni scorsi, buona parte del pomeriggio di Pallina si svolgeva nel terrazzino: dopo che , nelle ore più calde,aveva fatto il pisolino di prassi con il suo "babbino" al fresco in casa, si alzava con lui e, seguendolo in cucina, si metteva dinanzi alla porta della sala, guardando ora lui ora me, con aria supplichevole affinché le aprissimo quella porta, per andarsene in terrazzo a pisolare ancora un po' al sole, prima che tramontasse.
Ma ora la temperatura si è abbassata e non la lascio più uscire, per paura che si raffreddi.... ma lei cerca il sole......oggi ad esempio, nel tardo pomeriggio era in cucina e guardava verso la finestra, poi ha deciso che voleva "acchiappare" quegli ultimi guizzi di sole e così è balzata sul lavello...

poi si è girata verso di noi sbattendo gli occhi, quasi per dire" Me lo fate fare un pisolino qui?"
Beh, per dire la verità a me serviva il lavello libero, dato che dovevo pulire i pesci per la cena...ma mi dispiaceva farla scendere e le ho concesso di restare ancora un po'
Così si è accomodata meglio...non è buffa con la coda appoggiata sui nottolini?
Lo sguardo è proprio di chi vuol essere lasciato in pace...
.......e cerca di dormire in pace.........
........godendo del tepore che le giunge dalla finestra;Sperando che duri ancora per molto, si accomoda meglio, allunga la zampa....
....e chiude gli occhietti per fare la nanna desiderata!!
Purtroppo, il sole stava oramai per scendere ancora di più fino a che, in cucina siamo rimasti nell'ombra, e anche in compagnia di un certo freschino..........a quel punto si è svegliata, ha stiracchiato le zampette, tirando indietro gli orecchi ed ha deciso che il lavello potevo prenderlo io.... aveva un posto migliore, tutto per sé, dove ronfare ancora un po'.


§§§§§§§
Si è verificato un errore nel gadget