giovedì 31 ottobre 2013

AUGURIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!

Con tanto affetto ed amicizia sincera offro questi fiori a Lorena
 

"Cara Lorena, ricordi il nostro primo incontro? io lo ricordo sempre con immenso piacere...
Ti auguro che tu possa avere ancora tanti, tanti  31 ottobre da festeggiare, sempre con gioia e serenità, insieme ai tuoi cari.
Il mio abbraccio, unita a Saverio"

*************

E oggi è il compleanno anche di mia nipote Erika



a lei  offro un campo di fiori 


 "Cara Erika, insieme a zio Saverio,  ti auguro che i giorni della tua vita futura siano  colorati  come i fiori di questo campo..... un abbraccio con infinito affetto!!"


A entrambe dunque

AUGURI!! AUGURI !! AUGURI !!AUGURI !!AUGURI!!
http://www.auguribuoncompleanno.com/immagini-torte-di-compleanno-gif/torte036.gif

venerdì 25 ottobre 2013

MIRACOLO DELLA POESIA


Possa dal mio cuore
sgorgare una Poesia
...semplice, lieve
melodiosa e un po' bugiarda

Si dipani d'attorno
come fiaba incantata
azzurra, anche se grigio è il cielo
colma di sole, di gioia , di vita

Povere foglie avvizzite
sembrino agli occhi miei
odorosi petali di rosa
e che il primo rigore d'Inverno
m'accarezzi
come Zefiro a Primavera

Viscerale in me......
.......il desiderio.....
....e l'ATTESA....
di un'estasi infinita
bella come un tramonto
....di velate sensazioni
che tenere, come albe rosate, nutrono l'anima

Così la Poesia...
per rinascere, sognare 
e riaprire porte chiuse

Possa con lei tornare
quell'età soave
quando impalpabile il tempo scorreva
e tutto era bello, appagante
tranquillo, sicuro
 
Tra le sue braccia, il mio cuore
mai cessi d'affollarsi di ricordi
nella ricerca continua
di universi passati e mai scordati.


Poesia - ottobre 2013-
Foto- 1953

mercoledì 23 ottobre 2013

TEMPO DI COTOGNE E MELAGRANE



Domenica scorsa, approfittando del fatto che aveva smesso di piovere, Saverio ha raccolto le nostre melagrane....quest'anno sono davvero tante ( quelle della foto sono solo una quinta parte) , al punto che mi era  venuta l'idea di  farne della gelatina : leggera , gustosa, da usare d'estate  sulle crostate di frutta o nel gelato... mi ero quasi convinta  ma, pian piano l'idea se n'è tornata là da dove era spuntata!!!! no, decisamente no!!  ho tanta pazienza , ma ho deciso che è meglio se ne offro una parte a qualcuno e per le rimanenti, preferisco   sgranarne un poco alla volta e prepararle con lo zucchero per il mio maritino... così mi rimane tempo per fare altre cosette e lui è contento di mangiarsi quei  bei chicchini rossi tutti ben  zuccherati. 
Comunque la melagrana è uno dei tanti capolavori della natura: ogni volta che ne sgrano una, rimango incantata da quanto sono belli e perfetti  i suoi chicchi: dà proprio la sensazione di aprire uno scrigno  colmo di preziosi rubini!

 Tra l'altro la melagrana  fa molto bene al nostro organismo: ho letto qui tante belle cosine su questo frutto , interessanti davvero.

Oltre alle melagrane, abbiamo anche raccolto le mele cotogne: avevamo diversi alberi di mele cotogne un volta, ma adesso ne è rimasto solo uno: ma per fortuna che c'è e che fa il suo dovere

 .....ed ora  queste meline sono già finite nei barattoli sotto forma di marmellata: una marmellata dal gusto di antico;  in effetti mi ricorda l'infanzia e ricordo che era la mia preferita.

Ora i miei barattolini sono tutti "allineati e coperti" nella credenza, in attesa di essermi utili per una crostata o di essere un semplice  dono per  un'amica, confezionati più o meno così.... 

 
 Buona serata a tutti, tra il profumo di una cotogna, la preziosità di una melagrana e i loro caldi colori d'autunno.........

venerdì 18 ottobre 2013

RIPARLIAMO DI BORSE!

Durante i mesi estivi, tra un centrino e un sacchettino, mi sono anche confezionata delle borsette o pochettes che dir si voglia..
e vado con la prima, mostrando anche una sorta di tutorial, per chi fosse interessato a questo tipo di lavoro.
Sono partita con dei quadretti: alcuni fatti da me altri da nonna Nunzia...... quadretti come questo
 ne sono serviti tredici che ho disposto così ( mi scuso per la foto non proprio eccezionale.....)
dodici li ho cuciti insieme , a gruppi di tre, formando due rettangoli di cm. 26x16;   su uno dei  rettangoli ottenuti, ho eseguito una base e due fasce laterali...
... e in alto ho iniziato a costruire la parte utile alla chiusura della borsa...

.. ho attaccato il tredicesimo quadrato, e di qua e di là di questo, ho proseguito il lavoro andando a scalare per finire con una punta..
 

 

A questo punto ho predisposto per foderare il tutto: una fodera esterna, una interna e della stoffa da imbottiture tra le due:
 

non mi è rimasto che cucire e assemblare il tutto e, alla fine preparare il manico da irrobustire con del nastro gros-grain, 
 

 Cucito tutto non restano che le rifiniture:un bottone foderato a uncinetto, un asola fatta con perline, una chiocciola ad uncinetto intorno alla pattina triangolare.......

 .....e la mia borsetta è finita:
Sempre con lo stesso sistema ne ho fatta un'altra, un po' più rustica, diciamo da battaglia,  dato anche la maggiore consistenza del cotone usato ,  partendo da un piccolo riquadro così.......
è uscita  questa, di misura leggermente inferiore ( 24 x 16) ......
 ......naturalmente anche questa è foderata con lo stesso procedimento dell'altra.


Sperando di non apparire tediosa, mostrerò anche le due pochettes che ho voluto fare in occasione della cerimonia cui avrei partecipato di lì a poco: mi serviva qualcosa di grigio o di bianco.....una piccola cosa, non imgombrante, giusto per metterci il cellulare e qualche fazzolettino di cui avrei sicuramente avuto bisogno..
Questa è la prima:
primo passo , un rettangolo 22x14 cui ho aggiunto una base di cinque giri a rete


Un altro rettangolo  tutto a rete per il retro con le fasce laterali
 
la solita fodera
e...fatto! 



 

 ...ma il colore non mi convinceva del tutto e così ne ho creata un'altra,  bianca con fodera grigio perla, ancora più piccola della precedente ( 20 x 12) , ed è questa che ho usato: stava bene con i sandaletti bianchi ed era talmente piccola e leggera che non la sentivo neppure.... 


E così, per il momento, ho finito con le borse ma....ne ho altre in cantiere: mi diverte moltissimo farle. 
C'è stato qualcuno che mi ha detto che, dato che non è il caso di avere un'infinità di borse, potrei anche farle per venderle... in effetti, sarei tentata: basterà che inizi il lavoro pensando che non è per me ma per chi lo vorrà, così non mi ci affeziono.....  ma poi? come faccio per stabilire il prezzo? chi mi aiuta?

Bene , mi fermo su questo quesito e concludo augurando a tutti un buon fine settimana........con il sole, tanto tanto sole!!!!!!!!!! così!!!!

 http://www.arezzometeo.com/wp-content/uploads/2011/07/sole.jpg



lunedì 14 ottobre 2013

SIRENA


In un sussurro di vita
respiro a fior d'acqua
....assaporo il cielo

Illuminata di stelle
mi lascio cullare da onde sinuose......
.......
sogno il mio amato marinaio

Ammaliante
m'incanta una tenera luna
tra i suoi raggi d'argento
m'imprigiona

Ebbra del profumo della notte
mi corico sullo scoglio del tempo. 

venerdì 11 ottobre 2013

CUSCINO PORTA-FEDI

Sempre pensando di essere utile a chi ama il far da sé, faccio vedere come ho realizzato il cuscinetto porta-fedi per mio figlio e la sua dolce metà.
 Su di un pezzo di lino ho disegnato le due cifre già usate per i biglietti , le ho ricamate e ho aggiunto del pizzo macramè tutt'intorno
...ho riportato il tutto su un altro pezzo di lino, fissandolo  a punto a giorno... per ricamare ho dovuto mettermi due paia di occhiali, ma questa è un'altra storia: non ci vedevo proprio, ahimè! E' una vera disdetta questa vista che, via via , va scemando: diciamo che mi spaventa un po' ma, finchè dura,  vado avanti!

 Certamente, chi si intende veramente di punto a giorno o di ricamo in genere, vedrà alcune magagnette.... ma che ci devo fare? io ce la metto tutta per fare un lavoro preciso sperando nel perdono altrui.....
A parte ho preparato una custodia, l'ho bene imbottita e....
.... a questo punto, il gioco è fatto.
Ecco qua, un piccolo post che non è certo niente di eccezionale ma, giusto per dire che ci sono, che vi penso e che auguro a tutti un buon fine settimana...

Un dolce pensiero a tutti, cari amici ed amiche

 
 

venerdì 4 ottobre 2013

I MIEI LAVORETTI

Come avevo annunciato, voglio mostrare i lavori che, oltre ai vari impegni di una casalinga e al dover andare almeno tre volte a settimana nella casa in campagna, mi hanno tenuta occupata e lontana dal blog.
Cominciamo con l' argomento " bomboniere".......penso che potrebbe essere utile per chi ama il  "fai da te"..
D'accordo con la sposina, dovevo fare due tipi di bomboniere: una formata da un centrino e l'altra da un sacchettino...

 
 una volta mangiati i confetti, il centrino può essere usato  su un piccolo mobile, o su un vassoio o come ornamento ad un cuscino... il sacchettino, invece può andare a profumare un cassetto con rametti di lavanda o altro al suo interno.
Naturalmente potevo fare tanti centrini uguali e tanti sacchettini uguali, ma la sola idea di fare oltre 70 pezzi di cose  tutte uguali mi annoiava e così...si può dire che ho fatto tanti pezzi unici tra loro, magari diversi anche per piccole modifiche.
Ecco i vari modelli di centrino scelti: alcuni li ho trovati in riviste ad hoc, altri girellando in rete...ma, quasi sempre, apportando le mie modifiche ( non posso farci niente, ma difficilmente riesco a vincere la tentazione di  cambiare qualcosa...è più forte di me!)

 







  E questi sono i sacchettini... qui mi sono contenuta: i modelli scelti, sono minori rispetto ai centrini..dovevo anche cercare di sveltire il lavoro...i tempi stringevano, ahimé!


 Così, ultimati i vari pezzi, armata di forbici, nastri, tulle, roselline, bigliettini e confetti , ho iniziato a confezionare....
 

  ....e:  i sacchettini erano i più semplici, velocissimi.....
 ...ma  con i centrini ho un po' fatto a pugni... la rosellina non voleva starci e il tutto non veniva come io volevo... fino a che sono riuscita a prendere la mano anche per questi... ci vuole sempre pazienza in ogni cosa, e tanto amore: qui, tanto ha voluto dire anche il cuore di mamma.
 Via via, la produzione aumentava e, devo dire,  mi soddisfaceva abbastanza.... in fondo creare qualcosa è sempre molto soddisfacente, almeno per me.
E sempre per il piacere del far da sé, anche i bigliettini sono di produzione propria...

Ho disegnato la sigla K G con un certo stile .. diciamo un po'  "retrò"... è piaciuta agli sposini e...
..l'ho passata al mio "bimbo biondo" , ed ecco qua:

.....non mi restava che tagliare ..
...e il bigliettino per ogni bomboniera era fatto! carino no?


 Bene, per oggi basta così... nel prossimo post voglio parlare del cuscinetto porta-fedi... sempre della serie "fai da te".

Ringrazio ancora tutti per gli auguri che sono stati rivolti agli sposini ed auguro a tutti un buon fine settimana.
Si è verificato un errore nel gadget