sabato 24 dicembre 2016

AUGURI !!!!!







Davanti al mio albero, auguro



                    Buon Natale 
         a tutti i cari amici e alle loro famiglie
                  con tanto affetto

mercoledì 7 dicembre 2016

UNA GIOIA INFINITA

Sono diversi giorni che nella mia testa passano tante parole, frasi più o meno definite, pensieri non sempre chiari  e non è stato semplice liberarmi da quella confusione: ma ora sono qua e spero di riuscire ad esternare le mie ultime emozioni per condividerle con chi legge, con gli amici a me cari che, nonostante le mie lunghe assenze dal blog, non dimentico.

Allora, andrò per ordine: la scorsa primavera Saverio  ed io abbiamo ricevuto la splendida notizia che in autunno saremmo diventati nonni!  Che meraviglioso momento è stato!  non mi sembrava vero, finalmente un altro sogno si realizzava.
Così, ho trascorso i mesi che precedevano l'evento preparando alcune cose con le mie mani e con tutto il mio amore per la creatura che sarebbe nata, sentendomi così più vicina a mio figlio e a mia nuora che vivono a Nashville: la mia era semplice illusione ma mi ha aiutata. 
Poi è arrivato il giorno della nostra partenza per Nashville: l'emozione era grande e non mi ha fatto pensare affatto all'aereo, anzi agli aerei, che avremmo dovuto prendere per colmare la notevole distanza né a tutte le ore di volo: il mio unico pensiero era rendermi conto che stava per accadere qualcosa di decisamente stupendo.
Quando il 10 ottobre siamo arrivati la nostra piccolina ancora non era nata: quasi sembrava che ci avesse aspettato! E poi, al mattino del 12,  non ero più solamente mamma: ero diventata nonna di una bambina dolcissima.

Quando ci siamo recati, con i nostri consuoceri e con l'altro mio figlio, alla clinica dov'è nata, la commozione era visibile sulla faccia di tutti: trovare mio figlio e sua moglie abbracciati e radiosi mentre guardavano il loro piccolo tesoro, ci ha colmati gli occhi di lacrime, lacrime di gioia intensa.... Sono stati attimi indimenticabili che mi porterò per sempre nel cuore. 
Così è arrivata Julia, cara dolce piccola Julia: la mia  rondinella,  che ha portato la primavera dentro di me, nonostante l'autunno.



La prima volta che l'ho tenuta tra le braccia mi sono sentita andare indietro nel tempo, a quando per la prima volta diventai mamma;  Nanni, suo padre, era così, come lei: piccolo indifeso e incredibilmente tenero; mi sono sentita di nuovo giovane mamma,  inesperta e impaurita di fronte a quel  piccolo essere che chiedeva solo di essere amato e protetto e, come allora, ho sentito nascere in me un amore infinito. Sensazioni indimenticabili che si rinnovarono quando nacque il mio secondo bimbo e che adesso si ripetevano per lei.
Una forte emozione ho provato nel vedere mio figlio tenerla in braccio con un'incredibile disinvoltura: protettivo e amorevole, incantato e incredulo di aver contribuito con sua moglie alla realizzazione di quel piccolo capolavoro, così come ho provato un'infinita tenerezza verso il mio figlio minore nel vederlo in adorazione della sua prima nipotina. Sensazioni indicibilmente uniche che solo chi le ha provate può capire. 
Abbiamo trascorso circa due settimane vicino a Julia, poi , inesorabile è giunto il giorno di rientrare; quanta tristezza e quanta nostalgia provo, giorno dopo giorno. 
Grazie alle moderne tecnologie posso vedere Julia ogni giorno nelle foto che quotidianamente i genitori  pubblicano su un sito privato e poi, spesso la vedo nelle nostre video-chiamate: tutto questo attutisce molto la lontananza e, se penso a come certe cose non fossero possibili una volta, mi consolo.
Mi incanto nei piccoli video dove lei si muove, agita le sue manine e i piedini, e sorride e sembra avere un intenso desiderio di comunicare con chi le è vicino. 
Crescerà lontana da noi, ma la mia speranza è che, i pochi momenti in cui in futuro saremo di nuovo insieme permettano a Julia di avere un pezzettino del suo cuore riservato ai suoi nonni lontani: del resto quello che più ci conforta è l'essere consapevoli di quanto amore i suoi genitori sapranno darle.





      Cara, dolce , adorabile Julia!                                                   






Si è verificato un errore nel gadget