giovedì 31 luglio 2008

Un sms per salvare un animale


Invito tutti gli amici che visitano il mio blog a postare lo stesso messaggio....

Non abbandonateli grazie!!!!

martedì 22 luglio 2008

"Primavera muore"



Nel crepuscolo autunnale
una rondine sta morendo:

Azzurra melanconia,
voli lontani,
canti gioiosi di primavera...

Tu muori
e il mondo non sa
il pianto del tuo piccolo cuore.

<<<<<<<<<<§>>>>>>>>>

mercoledì 16 luglio 2008

Il Risveglio delle Fate



MAGICO INCANTO


Calde strisce di sole
penetrano l'anima mia
in un connubio di gioia e dolore.


Ed è dolce
lascia
rsi andare,
vagare nel tempo,
sognare...

desiderare un eterno Paradiso.....

Aprire invisibili ali
e librars
i in volo,
planare...
Mondi sconosciuti mi appaiono,
fiori multicolori inebriano la mia mente...
e tutto è fluttuante,
impalpabile,
indefinito....

Distendo le stanche membra:
riposo
....
l'ombra d'oro di un albero
abbraccia il mio corpo:
e non c'è più dolore,

niente più tormenti
ma pace intensa,
profonda.

Una musica mi avvolge,
mi attrae....
un incantesimo si è compiuto....
Il Sole ha risvegliato le Fate....
ora, posso dormire.






*********************************************
°°°°°°°°°°°°°
*



domenica 13 luglio 2008

Qualcuno ci aiuti!!....

Nei giorni scorsi, una volta di più, siamo stati rappresentati nel mondo in maniera avvilente.... ad Hokkaido, al summit del G8, c'è stato un momento di pausa in cui i leaders sono stati fotografati mentre salutavano la folla:su tutti, chi si è messo più in luce se non lui, lo Psiconano?!.... una foto in particolare mi ha colpito per l'aria da beota che è dipinta sul volto del (ahimé)nostro presidente del Consiglio: in un primo momento la volevo postare, poi ho pensato che sarebbe stata di cattivo gusto, esteticamente parlando, e allora preferisco indicare il modo per andare a vederla insieme alle altre 8 pose cliccando su lo show di berlusconi
Io provo un senso di nausea, di repulsione al pensiero che l'Italia vada in giro con quella faccia, per non parlare poi del fatto che, oltre a farci fare brutta figura, non fa neppure niente di buono per il Paese intero....
E' mai possibile che non possiamo ribellarci a tutto questo? ci hanno abbandonato nelle mani di questo pseudo-essere; non c'è più nessuno che ci difende da lui.... avevo sperato, e, come me tanti credo, che almeno il nostro Presidente facesse qualcosa: che si comportasse come i suoi predecessori avrebbero fatto ed invece, mi dispiace doverlo riconoscere, ha continuato a.... "sonnecchiare" !
Non ci resta che sperare in persone come Di Pietro o in quei giornalisti che sanno e vogliono ancora dire la verità.... purtroppo non sono molti; venerdì sera ho assistito al discorso di Marco Travaglio che è venuto nella mia Isola...
E' stato seguito quasi in religioso silenzio e molto applaudito.... ad un certo punto della serata dietro di me qualcuno, dopo una delle tante scomode verità espresse dal giornalista, ha detto "Povero Silvio..." ... povero Silvio?!?
....ma poveri noi!!!!
.....dicevo dunque che dobbiamo sperare nelle persone che riescono ancora a mantenere alti valori morali , ma soprattutto bisogna sperare che la coscienza degli Italiani si risvegli: perché di "Morfei", a parer mio, ce ne sono molti!


martedì 8 luglio 2008

La Sfinge



Sta albeggiando: ho appena finito di stirare la poca biancheria rimasta dalla sera precedente.....
mi preparo un caffè e nell'attesa metto un po' di ordine... il profumo del caffè mi aiuta ad aprire meglio gli occhi; cosa c'è di meglio, alla mattina,di questo profumo!?!......
Finalmente, più sveglia , decido di ricoverare i panni stirati: ma.... dove sono finiti?
poi metto meglio a fuoco la scena .....tutta lunga
distesa, al di sopra di ciò che sto cercando c'è lei.....dorme profondamente, il respiro pesante, in una posa sfingea.....
........ci vuole un "clic" , assolutamente e........ ECCOLA QUA!



Voglio riportare questa poesia per tutti coloro che, come me , adorano i gatti, pensando alla nostra cara Miciona con la quale abbiamo condiviso la nostra vita per 15 anni e a questa Pallina che è adesso così presente nella nostra casa.


"LE CHAT" de Charles Beaudelaire

Dans ma cervelle se promène,
Ainsi qu'en son appartement,
Un beau chat, fort,doux et charmant.
Quand il miaule, on l'entend à peine,

Tant son timbre est tendre et discret;
Mais que sa voix s'apaise ou gronde,

Elle est toujours riche et profonde.
C'est là son charme et son secret.

Cette voix, qui perle et qui filtre
Dans mon fonds le plus ténébreux,
Me remplit comme un vers nombreux
Et me réjouit comme un philtre.


Elle endort les plus cruels maux
Et contient toutes les extases;
Pour dire les plus longues phrases,

Elle n'a pas besoin de mots.

Non, il n'est pas d'archet qui morde

Sur mon coeur, parfait instrument,
Et fasse plus royalement
Chanter sa plus vibrante corde,

Que ta voix, chat mistérieux,
Chat séraphique,chat étrange,

En qui tout est, comme en un ange,
Aussi subtil qu'harmonieux!

De sa fourrure blonde et brune
Sort un parfum si doux, qu'un soir
J'en fus embaumé, pour l'avoir

Caressée une fois, rien qu'une.

C'est l'esprit familier du lieu;
Il juge, il préside, il inspire
Toutes choses dans son empire;
Peut-etre est- il fée, est-il dieu?


Quand mes yeux, vers ce chat que j'aime,
Tirés comme par un aimant,
Se retournent docilement,
Et que je regarde en moi-meme,


Je vois avec étonnement
Le feu de ses prunelles pales,

Clairs fanaux, vivantes opales,
Qui me contemplent fixement.


Nel mio cervello passeggia, come a casa sua, un bel gatto,forte, dolce e affascinante.Quando miagola, lo si sente a mala pena, tanto il suo tono è lieve e discreto; ma come la sua voce si spande o s'incup
isce,diventa ricca e profonda.Qui sta il suo fascino e il suo segreto.Questa voce, che gocciola e penetra nel mio intimo più oscuro, mi riempie come un verso ritmato e mi dà gioia come un filtro. Addormenta i mali più crudeli,contiene tutte le estasi;per dire le frasi più lunghe non ha bisogno di parole.Non c'è archetto che morda sul mio cuore, strumento perfetto,o faccia cantare più regalmente, la sua corda più vibrante,come la tua voce, gatto misterioso,gatto serafico, gatto strano, in cui tutto è, come in un angelo,così delicato e armonioso! Dal suo pelo biondo e bruno emana un profumo così dolce, che una sera ne fui inebriato(impregnato), per averlo accarezzato una volta, solo una volta.E' il genio familiare del luogo:giudica,presiede,ispira ogni cosa nel suo impero; forse è fatato,è un dio?Quando i miei occhi,verso questo gatto che amo,attratti come da un amante,si volgono docilmente,(ed è come guardare in me stesso),vedo con stupore il fuoco delle sue pupille pallide, chiari fanali,opali viventi,che mi contemplano fissamente.

888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888





sabato 5 luglio 2008

"Speranza"



Prendi tutto di me,
ma non rubarmi l'anima.

Lasciala volare
fra immensi spazi di cielo,
lasciala cantare
fra ali melodiose.

Non bruciare,
quel che resta
del mio candore di bimba.
Non sciupare,
ciò che è semplice e pulito.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Quante volte, sfogliando vecchi album di foto, ho scoperto sguardi trasognati in volti di giovani donne bellissime, angeliche, quasi irreali .... poi la vita, amori sbagliati, dispiaceri, vicende varie.... il tempo.... trasformano quei volti: gli occhi , quasi spenti, inanimati, non sembrano più sognare, sono anzi specchi di delusione, di tristezza, di amarezza e rimpianto.... è pensando a quelle donne, a tutto ciò che è stato loro negato, che ho scritto questi brevi versi....

. ..................................... ...

venerdì 4 luglio 2008

"Sfumature"



Un ronzio opprimente
di ali vaghe
mi riporta
ai sogni di fanciulla,
all'acre profumo
di matite colorate,
agli innocenti giochi
di piccole mamme,
a risa gaie
senza scopo né senso,
e vorrei tornare
a quel tempo gioioso,
a quei sapori,
a quegli odori,
a quei colori.....
...e trovare ancora
Serenità,
Infanzia,
Innocenza.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Si è verificato un errore nel gadget