lunedì 11 aprile 2011

C'E' SEMPRE......


C'è sempre, oltre la cinta del giardino,
ove sognai bambino,
il gioco azzurro
delle campanule:
e so
che se mi volto
repentino,
un guizzo parte
verde dalla pietra
che baci chiede al sole..
C'è sempre
verso il mare,
un digradar
di roccia
e sulla roccia,
un salutar
d'agave...
C'è sempre
il grato odore
che per l'aria marina
sparge il rossastro fior
d'oleandro.....
C'è sempre,
nel mio cuore,
come allora,
una speranza
che non può morire.....

( di Santino Perez de Vera )



C'è quando mi prende acuta la nostalgia di mio padre e vado a rileggere le sue poesie, a cercare nei suoi versi la sua sensibilità, la sua immensa gioia nel contemplare la natura, il mare, la nostra isola... lo rivedo e lo ritrovo al punto che mi pare di averlo accanto ; questa sera ho riletto la poesia che ho appena postato e dal cuore sono sgorgati questi pochi versi


"ANCORA"

Dal cuore mio
s'innalza una preghiera:
fa che come allora,
se mai gli sia concesso di tornare
possa egli tutto ritrovare..
le campanule,
l'agave
il profumo dolce d'oleandro
Possa il mare ancor
specchiarsi nei suoi occhi
mentre gli andrò incontro
cullandomi
in un abbraccio senza tempo
ai confini del cielo,
al di là della vita......
nell'eterno gioco
di campanule azzurre

25 commenti:

  1. Un meraviglioso dialogo d'amore, il vostro.

    RispondiElimina
  2. mi hai fatto commuovere,un bacio

    RispondiElimina
  3. Paola, emozionante la tua e la sua poesia...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Le tue poesie sono sempre così calde e accoglienti che mi ci perdo come in un grande abbraccio.
    Un bacino mammina.

    RispondiElimina
  5. Lo sai che anche se sono un vecchietto mi commuovo quando si parla d'amore!
    Buona giornata cara Paola.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Che commozione, Paola!

    Mi sono venuti i brividi, leggendo di te e del tuo caro papà...

    Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  7. Una grande emozione questo dialogo con tuo padre.

    Ciao Gabriella

    RispondiElimina
  8. Poesia molto bella!Queste parole mi hanno toccato il cuore!!Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. PAOLA . Bellissima questa preghiera di SANTINO P.de.V.
    La speranza non deve mai morire .
    L' uomo ha sempre bisogno di credere in qualcosa che sia fede, che sia una speranza, credo che le speranze aiutino a vivere meglio, a non cadere nell'apatia, e la fede e la fede..può essere un sinonimo di speranza per alcuni che vedono che sia l'unica cosa positiva per sopportare la crudeltà degli uomini..e per credere in un mondo migliore...la fede è una grande fonte di speranza, Paola ,senza di essa l'uomo non riesce a vivere, perchè ha sempre bisogno di attacarsi ad una speranza che arriva da qualcosa di più grande di lui...tutti ne hanno bisogno...
    senza saremmo persi....CIAO LINA

    RispondiElimina
  10. Che belle parole cara Paola.
    Il tuo Mondo è proprio un bel Mondo. Grazie...!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Spendide, mi commuovo anche io con tanta bellezza. Sono queste le ricchezze vere della nostra vita
    grazie Paola per le tue poesie e per quelle di tuo papà, non lasciarle nel cassetto, falle vivere:)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Bellissima!!!! sei una vera poetessa. Anche le parole di tuo padre sono emozionanti.
    Carissima gli anni di matrimonio sono.....37 tantissimi!
    Un bacione
    Elsa

    RispondiElimina
  13. Grazie...solo questo mi esce ora da dirti: un semplice grazie ma credimi ti prego, non è solo una parola.
    Un abbraccio...

    RispondiElimina
  14. ciao...davvero commovente il tuo post ...i ricordi del cuore che sgorgano felici....con le stupende parole delle poesie... fanno pensare alle cose più belle ...ciao..luigina

    RispondiElimina
  15. Un brivido d'emozione mi ha colto nel leggere questo poetico "canto a due voci". Bellissimi i versi del tuo papà, non meno intensi i tuoi versi.

    RispondiElimina
  16. La morte non colpisce mai le cose
    che non possono morire:l'affetto.il bello,il ricordo,la commozione,il tempo.

    RispondiElimina
  17. Mi fai sempre commuovere, le tue parole mi portano a meditare, leggere i tuoi post è come fare un viaggio spirituale

    Ti abbraccio
    Sandy

    RispondiElimina
  18. Ti capisco: a me succede di provare nostalgia per mio padre quando passeggio in montagna tra i boschi che amava tanto. Allora vorrei averlo ancora accanto...

    RispondiElimina
  19. bellissima sia la tua poesia che quella iniziale....
    ti lascio la risposta qui del tuo commento,chissà che possa servirti.
    No carissima Paola,mai parlato,ma visto che anche tu sei pratica del pari,il doppio devi solo inserire 2 miyuki per volta,saltandone due....
    Baci

    RispondiElimina
  20. Sei proprio figlia, cara Paola...e non solo d'arte!

    RispondiElimina
  21. Che belle queste due poesie così cariche di dolci emozioni nel dialogo di due teneri cuori che si sono voluti tanto bene.
    Bacio, cara Paola
    Bruna

    RispondiElimina
  22. buona sera Paola
    anche se ci siamo sentite oggi,ti lascio un saluto al volo!
    un bacio
    lu

    RispondiElimina
  23. PAOLA CIAOO:
    Come vedi anche se il post e lo stesso . Venire da te e sempre una grande gioia , anche per lasciarti solo un saluto.
    E visto che mi trovo quì da te , Ti lascio un bacio, una carezza ,un abbraccio e un sorriso :-) Prendilo a volo , non fartelo scappare , porta fortuna .
    CIAO E BUONA SERATA LINA

    RispondiElimina
  24. Vi ringrazio tutti per la gentilezza e per la costante presenza..è tardi e devo coricarmi ! ho avuto giornate un po' faticose.. spero di stare di più con voi domani. Un abbraccio grande con tanto affetto a tutti

    RispondiElimina
  25. troppo belle le poesie del tuo papà Paola e tu ne sei degna erede.
    Mi sono commossa poerchè ho rivisto anch'io il mio papà
    Un abbraccio
    Pinuccia

    RispondiElimina

Sono felice di accogliere chi mi porta un sorriso o anche un semplice "ciao": è sempre il benvenuto nel mio "Mondo"....
Se qualcuno non è registrato e vuol lasciarmi un suo commento...basta che, una volta scritto quanto desidera dire e una volta che si è firmato, clicchi su anonimo e poi su PUBBLICA ...

Si è verificato un errore nel gadget