martedì 6 maggio 2014

DI TE MI RESTA....



Cerco di pensare come sarebbe il tuo volto oggi, ma non riesco a immaginarti: nella mia mente, sei ancora giovane e pieno di voglia di fare, ricco di quell'energia particolare, sempre pronto a creare qualcosa dando libero sfogo alla tua fantasia, sempre disponibile ad aiutare, a intervenire per conto di altri più deboli o incapaci di affrontare la più piccola difficoltà.

Oggi, novantadue anni fa, nascevi: lontano da quella che poi avresti chiamato "la tua isola", ignaro di tutto quello che la vita ti avrebbe riservato.


Non sapevi che avresti conosciuto il dolore immenso di perdere , prematuramente, tuo padre ;


ignoravi che qui avresti trovato mamma, 

l'unico amore della tua vita e che con lei avresti formato la tua, la nostra famiglia...


E' bello per me pensare a te che fai progetti, che studi per migliorarti ed ottenere un lavoro soddisfacente; è bello pensare a te che leggi, goloso di tutto quel che c'era da conoscere, mai sazio di imparare..... e ricordare i tuoi sogni:eri solito dire che in pensione ti saresti dedicato a dipingere, a pescare, a creare piccoli oggetti, a rendere sempre più bello il tuo giardino, a scrivere...... ma quel periodo di riposo ti è stato negato.

Rileggendo i tuoi scritti, le tue poesie, mi meraviglio ancora di tutta la sensibilità che possedevi nonostante il tuo carattere severo, talvolta anche burbero e ostico; del resto, il tuo alto senso dell'onore, della giustizia, il tuo dovere verso gli altri, il tuo amore verso i bambini e gli animali, erano la testimonianza più assoluta di quanto fosse grande il tuo cuore.

Ti penso babbo caro, e ricordo quella tua espressione fiera, severa che incuteva timore e imponeva rispetto: il tuo sguardo fermo e leale, era sincero come sincero era il tuo cuore.

Ricordo la tua voce calma , piuttosto alta nei toni...ora dolce e premurosa , ora adirata...ricordo la tua disperazione quando eravamo ammalate, le tue paure...e le tue mani forti e operose, le tue braccia protettive, sempre pronte a sostenere mamma e noi, le tue figlie




Ricordo quanto eri orgoglioso della tua famiglia e ritrovo la tua tenerezza verso di noi, sfogliando gli album di vecchie foto

 

 Di te mi restano i ricordi, belli e brutti che siano, ma miei fino all'ultimo giorno di vita che avrò: ricordi di ciò che dicevi, facevi o amavi. 
Nonostante la certezza che mi sei ancora vicino, mi sento derubata di questi trentasei anni di vita senza di te pensando a tutto quello che abbiamo perduto: sono felice che hai potuto accompagnarmi all'altare, ma rimpiango che non hai conosciuto i miei figli: sono sicura che vi sareste amati tanto..... sei andato via troppo presto lasciando un vuoto enorme, incolmabile.  
Eppure, sei così vivo in ogni cosa che mi parla di te: la casa in cui vivo è cambiata un po' da quando c'eri tu e mamma, ma la vostra presenza è continua...e poi c'è il giardino della casa in campagna : le sue pietre che tu hai messo insieme con pazienza infinita, gli alberi che hai piantato, i gradini e ogni suo angolo che hai costruito, mi raccontano di te, della tua forza, della tua creatività, della tua costanza.......
Di te mi restano cose, piccole o grandi che siano: cose che non potrò portare con me laddove anch'io un giorno dovrò andare, ma sono state il tuo mondo ; un mondo fatto d'amore e di speranza che ha un sapore di buono, di vero e di eterno e che sento mio.
Di te mi resta la vita che mi hai dato ed i valori che , insieme a mamma, mi hai insegnato: non posso che esserti grata di tutto questo.  Ti voglio bene babbo, ora e per sempre.



41 commenti:

  1. Paola, ti dirò che oggi è una giornata un pò così di mio... ma leggere questa bellissima dedica al tuo papà, scritta a cuore aperto, mi ha davvero fatto venire le lacrime agli occhi. E' meraviglioso quello che scrivi, anche nella tristezza. Un abbraccio a te e un saluto verso il cielo per il tuo papà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia, grazie delle parole che mi hai
      lasciato. Ti abbraccio forte.

      Elimina
  2. Un post stupendo, che trasuda Amore in ogni sua sfumatura, dalla più dolorosa alla più gioiosa...

    Ti stringo commossa,
    e dedico una preghiera al tuo papà, cara...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del pensiero per il mio caro babbo, M@ddy, sei tanto cara. Un bacione e buon fine settimana

      Elimina
  3. Paola mia, come ti sono profondamente vicina avendo perso da poco il mio compagno..
    La lacerazione c'è e resterà per sempre , ci fanno compagnia i ricordi , ma spesso sono laceranti, ma senza quelli non ricorderemo di avere sempre vicino i nostri cari che sono in un'altra vita..
    Ti stringo forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella cara, ti sono anch'io vicina e non trovo le parole per esprimerti il mio dispiacere per quanto ti è capitato.come dici tu, i ricordi aiutano ma il dolore resta. Un abbraccio grande, con tutto il cuore e sono certa che il tuo compagno ti è vicino più che mai.

      Elimina
  4. Ciao Paola, nelle tue parole si sente tanto amore, anche se velato da tristezza e nostalgia…un abbraccio grande!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmen, resta sempre il rimpianto di qualcosa che si è perduto e il tempo passa ma, la nostalgia si fa sempre più acuta. Ricambio l'abbraccio

      Elimina
  5. Bellissima lettera d'amore di una figlia al suo papà. Ti capisco Paola, anche a me manca tanto mio padre.. Ci sono vuoti che non si colmano mai nemmeno col passare del tempo. Ti abbraccio forte forte Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì mia cara Rita, si ha un bel dire che il tempo mitiga i dolori....a me non sembra così...ci sono momenti in cui il desiderio di rivederlo ancora una volta o di rivedere ancora la mia mamma, è così intenso da fare male. Ti stringo forte

      Elimina
  6. Quanto amore per il tuo papà, Paoletta!

    Ti abbraccio forte forte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti abbraccio anch'io forte, Gianna carissima, grazie di essere qui, accanto a me!. Baci baci

      Elimina
  7. il suo amore è sempre presente e lo si capisce leggendo le tue parole.......un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sento tanto vicino, molto più di prima...grazie cara Andreina, un bacio e un sorriso

      Elimina
  8. Una bellissima dedica scritta sul filo dei ricordi.Perchè i ricordi nessuno al mondo li può cancellare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna Costantino, nessuno può toglierceli, e grazie a questi si va avanti. Un abbraccio

      Elimina
  9. Quanto sono preziosi i ricori Paola! Quando poi sono rivolti a chi abbiamo amato e che grazie proprio ai ricordi, amiamo ancora...diventano una ricchezza, la ricchezza del nostro animo.
    Ma sai Paola che ai miei figli capita di dire la stessa cosa di me? Si quando rimprovero, mi sento dire...ma dai pà, con quelle poesie che scrivi, non puoi fare il burbero così! ...dai!
    Mi ha fatto sorridere questa similitudine e ho voluto rivelartela.
    Ciao Paola. Un abbraccio affettuoso e un pensiero al tuo babbo che unisco a quello ella mia mamma che invece il 5 saliva in cielo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, sembra impossibile che chi riesce a scrivere parole sublimi, tenere frasi, versi romantici, possa anche essere burbero ....capisco bene i tuoi figli. Del resto si renderanno conto che anche quando li rimproveri hai sempre lo stesso cuore colmo d'amore per loro. Anch'io rivolgo un dolce pensiero alla tua mamma. Ti abbraccio

      Elimina
  10. Ogni parola di questa tua meravigliosa lettera d'amore si è depositata nella mia anima come se mi appartenesse. Auguri al tuo papà Paola che è sempre accanto e dentro di te ovunque egli adesso si trovi, un abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un commento così dolce il tuo, Sciarada cara, dolce come sei tu! Ti ringrazio infinitamente e ti abbraccio con affetto

      Elimina
  11. Ciao Paola, una dedica piena d'amore e di indelebili ricordi a testimoniare tutto il bene che avevi verso il tuo grande papà
    ciao un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bene grande che non finirà mai, Tiziano. Grazie caro amico, buon fine settimana

      Elimina
  12. Di lui ti resta davvero tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ricordo della sua grande sensibilità, è tangibile e mi appartiene, completamente. Un bacione Sandra, e grazie

      Elimina
  13. I miei sono mancati il 3 maggio cara Paola, e vorrei come scrivi tu... poter vedere i loro visi, ma troppi anni sono passati. Mi rimangono pochi ricordi un po' sbiaditi dal tempo. Hai scritto delle parole bellissime per il tuo babbo; Ti abbraccio con tutto il cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale vorrei che tu non avessi avuto questo dolore, e che tu avessi potuto godere un po' più a lungo i tuoi genitori. Purtroppo, contro il destino non si può fare niente. Ti abbraccio forte forte.

      Elimina
  14. hai scritto un poema d'amore....ed è giusto che sia così.
    Tu che hai avuto la fortuna di una presenza così grande ed unica,posso solo dirti che i ricordi,non sbiadiranno mai.Potranno passare anche altri 36 anni,ma l'amore per tuo padre non cambierà mai.
    Lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia cara, mi rendo conto che non a tutti è stato dato la mia fortuna: talvolta, per il suo carattere forte e un po' possessivo, mio padre mi ha fatto anche soffrire, ma oramai in me prevalgono i buoni ricordi e tutto ciò che di bello e di buono mi ha donato. Non smetterò mai di volergli bene. Ti abbraccio caramente

      Elimina
  15. Lu ha anticipato il mio pensiero. L'amore che si muove nelle tue righe associato al ricordo non finirà mai. La mancanza di tuo padre continuerà a procurarti nostalgia fino alla fine della tua vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto il vero, Ambra, fino alla fine della mia vita.
      Ciao cara, buon fine settimana

      Elimina
  16. Paola che bello questo post, pieno di ricordi, amore profondo, tenerezza
    parole dolcissime le tue che mostrano il forte legame che ti univa a lui
    un abbraccio e felice io di aver letto un post così bello
    VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valeria di queste dolci parole. Un abbraccio grande.

      Elimina
  17. Una pagina molto bella che parla d'amore e di teneri e dolci ricordi.
    Un abbraccio
    Rakel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di leggerti cara Rakel , ti auguro tanto bene, e ti abbraccio forte.

      Elimina
  18. una lettera toccante… penso che nell'altra dimensione lui starà ancora abbraccciandoti!

    RispondiElimina
  19. Un post meraviglioso, commovente... Da brividi.
    Piacere di conoscerti, un abbraccio,
    Carla.

    RispondiElimina
  20. Bellissimo omaggio a tuo padre. Il mio è morto giovane dopo pochi anni che era andato in pensione e riuscito a comprare per lui e mia madre un appartamento. Mia madre ci vive ancora ed ha 97 anni. Un amichevole abbraccio e buona domenica.

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Sono felice di accogliere chi mi porta un sorriso o anche un semplice "ciao": è sempre il benvenuto nel mio "Mondo"....
Se qualcuno non è registrato e vuol lasciarmi un suo commento...basta che, una volta scritto quanto desidera dire e una volta che si è firmato, clicchi su anonimo e poi su PUBBLICA ...

Si è verificato un errore nel gadget