martedì 29 giugno 2010

SS.PIETRO E PAOLO

Oggi, si festeggiano i SS. Apostoli Pietro e Paolo.

Questo post avrebbe dovuto essere già pubblicato , ma anche in ritardo, si sa, che gli auguri si accettano sempre.

Quindi, per cominciare voglio esprimere il mio augurio più grande a tutte le amiche del mio blog
che portano il mio stesso nome.. Paola.. e non sono poche! anzi, non ho mai conosciuto tante Paola come da quando ho il blog.
Auguri a tutti i Paolo e a tutti i Pietro e Pietrina... anche se non ne conosco, o per lo meno, non che frequentano il mio blog.

Poi, un pensiero doveroso va a Pietro Taricone, che oggi, nel giorno del suo onomastico, a 35 anni, è venuto a mancare.

Ma nel mio cuore il pensiero più sentito va alla mia mamma, che ha lasciato il nostro mondo proprio nel giorno dedicato a questi due Santi : sono cinque anni cara mamma e mi manchi sempre di più.
E' perciò un giorno un po' triste per me e devo riconoscere che mi è stato di conforto ricevere gli auguri di care amiche sia per telefono che sul blog.

Stella mi ha inviato questa Stellina l
uccicante...
...e in più mi ha dedicato un post tenerissimo che inizia così

prosegue con


e termina con

....semplicemente dolcissimo e delicato! grazie Stella.

Erika, mi ha inviato i suoi auguri via mail, e la ringrazio tantissimo


e altri amici e amiche mi hanno già lasciato i loro auguri nel post precedente.
Ringrazio tutti tutti, e vi abbraccio con tanto affetto e con un' infinita emozione.
Altro omaggio da Giovanna

GRAZIEEEEE!!!!!!!!!!!

Aggiungo il pensiero dolcissimo di Lorena,
che mi ha dedicato un post: cara amica che spero di rivedere presto....ancora grazie anche a te.

...e ancora, per posta mi sono giunti gli auguri di Chicchina
una dolce sorpresa....

Non ho davvero parole: sono commossa dall' affetto di cui vengo colmata.

E ancora un'emozione: nel suo blog, l'amico Sirio mi ha dedicato con questo fiore una musica dolcissima che adoro"Sogno di amore" di Robert Schumann...

Che dire, mi sono commossa e non posso che ripetere "Grazie" siete davvero tanto cari, tutti.

Per finire il mio Saverio, è proprio il caso di dire "dulcis in fundo" ,si è presentato poco fa con una piccola Saint Honoré, per festeggiare insieme stasera e forse anche per ricordare che fu la nostra torta di nozze... certo un bel po' più grande e a diversi piani, ma....
Se gradite una fettina, venite pure a trovarci... vi aspettiamo.

lunedì 28 giugno 2010

SPAGHETTI AL CARCIOFO

Adoro i carciofi, in tutti i modi, ma soprattutto sott'olio , fritti, in frittata e nella pasta.
Questa di oggi è una delle mie ricettine veloci veloci, da fare in due balletti e, ne dò le dosi per due persone!!
Mentre metto a lessare un uovo, pulisco e taglio a fettine sottili due bei carciofi, magari "mammole"In una padella antiaderente faccio scaldare dell'olio e.v.o. e ci metto le fettine di carciofo a soffriggere per qualche minuto:il profumo che si sprigiona già mi fa venire l'acquolina in bocca... finisco di cuocere aggiungendo un po' d'acqua calda.
Quando il tutto è cotto e si è rappreso il sughetto, vi unisco l'uovo tritato.
A volte aggiungo aglio e prezzemolo tritati, ma è molto buono anche senza.
Gli spaghetti nel frattempo sono cotti e li condisco con la salsa.

Spolverata, più o meno abbondante, di parmigiano o grana.
Ben a questo punto dico " buon appetito " a chi vuol provarli... ed io, appena ritrovo i carciofi giusti, li rifaccio senza meno!

AGGIUNGO CHE IL CONDIMENTO E' ADATTISSIMO ANCHE CON LE TAGLIATELLE

domenica 27 giugno 2010


http://dl3.glitter-graphics.net/pub/1390/1390813rnrvsz83w7.gif


BUONA SERATA!
con affetto

giovedì 24 giugno 2010

SAN GIOVANNI

San Giovanni Battista: una figura che amo, e, in particolare mi piace molto quando viene rappresentato bambino.
Una volta mio padre portò una statuetta di bronzo che raffigurava San Giovannino: volli farne una copia, in ceramica, per l'immensa tenerezza che mi ispirava e, nella posa mi ricorda il San Giovannino di Raffaello.
Oggi è festa in diverse parti del mondo : a Firenze ad esempio, e anche a Torino: qui, un tempo usava fare i fuochi la sera e si andava a bagnarci gli occhi con l'acqua del mare e, ancora, da oggi in poi si poteva fare il bagno.... prima, guai!!! la mia mamma, ricordo, diceva che prima di San Giovanni non andava per niente bene fare il bagno... credenze popolari, che però, tutto sommato un po' mi mancano.

Bene, a questo punto non resta che fare gli auguri a tutti i Giovanni e le Giovanna: per primo a mio figlio, e poi a Stella e a Gianna la nonna di Sara, e a Giovanna del blog "i miei sogni country"e poi c'è Adamus e Gianni di Lucia e la mamma di Lucia,..... e infine a tutti, per evitare di dimenticare qualcuno, a tutti TUTTI ...
TANTI TANTI AUGURI,
CON AFFETTO

mercoledì 23 giugno 2010

CONFUSIONE

Da qualche giorno cerco di pensare ad un nuovo post, ma non ho idee... e forse anche poca volontà, non lo so... sarà per il tempo grigio di questo giugno strano, saranno altri pensieri che sovrastano la mia fantasia, ... non so di che cosa scrivere.....e quel che è peggio, non ho neppure ispirazione per buttare giù anche pochi versi... Niente..
In questi giorni poi siamo in periodo di grande pulizia: c'è da lavare le tende e togliere meglio tutta la polvere dell'inverno, che ha poco a che fare con la polvere che si toglie giornalmente.Ci sono anche dei piccoli cambiamenti: con mio marito, ho aggiunto altri quadri miei nella sala: tanto per cominciare abbiamo dato il posto per cui l'ho dipinto al mio "fiammingone" come lo ha battezzato il mio professore di arte.
E il risultato devo dire che non ci dispiace.Ecco, così ho quasi costruito una piccola galleria personale: ma piccola, senza esagerare.
A partire dal quadretto in alto a sinistra ( che si vede un po' maluccio lo so..)e...
proseguendo a girare nella stanza....
....si arriva fino alla bimba nella cornice bianca( quello sopra di lei e quello nella parete a fianco, non sono opera mia)


beh, non saranno opere d'arte, ma a me fa piacere averli disposti così e, non nascondo che me li guardo con una certa soddisfazione.
In conclusione qualcosa ho scritto, non è granché ma per il momento era la sola cosa che potevo condividere con gli amici.

sabato 19 giugno 2010

NON SI GETTA VIA NIENTE


Ieri avevo del pollo arrosto avanzato dal giorno avanti, e, dal momento che a me non piace buttare via nulla, ho pensato di pulirlo dagli ossi e farlo a pezzetti.
In una padella ho fatto rosolare uno scalogno in olio e.v.o. ;ci ho fatto insaporire delle patate lesse fatte a fettine, poi ho unito i pezzetti di pollo e ci ho sbattuto insieme 2 uova... ho fatto cioè una sorta di frittatona .
Sopra ho disposto delle fettine di uovo sodo, e, da ultimo una spolverata di prezzemolo e aglio tritati e anche del pepe nero, che non ci sta male ( ma aglio e pepe, si possono non mettere).

E con questo lascio il mio augurio di un

Buon fine settimana a tutti

.....vado in campagna! a Lunedì.

mercoledì 16 giugno 2010

NONOSTANTE TUTTO.......






"Non penso a tutta la miseria,
ma alla bellezza che rimane ancora"


( Anna Frank )









E' possibile, nonostante l'orrore che stava vivendo, che abbia potuto pensare questo?

lunedì 14 giugno 2010

DOLCE ED ETERNO


Quanto dolce può essere l'amore
se dato senza nulla chiedere in cambio
Quanto si può gioire
di un casto bacio
di una promessa tacita
che rassicura
Quanto può emozionare
la luce di uno sguardo
quando soave sa accarezzare...
...noi lo sappiamo
e lo sa il mare , e il cielo
silenti testimoni di un'incantevole magia.

Mai potrò scordare
gli occhi tuoi che bruciavano nei miei
mai il ricordo dei primi dolci baci
potrà svanire...
né la gioia di essere due
e sentirsi uno...
i palpiti, le lacrime, i sospiri...
niente cadrà nell'oblio.

Quanto eterno può essere l'amore
se dato così, semplicemente.



domenica 13 giugno 2010

FORZA AZZURRI








Marianna mi ha invitato a ritirare la nostra bandiera e sono fiera di sventolarla
e di gridare
Viva l'Italia e la nostra Nazionale!

Chi vuole farlo può ritirare la bandiera...

Io non seguo mai il calcio,per vari motivi che non sto qui a spiegare; ma quando gioca la Nazionale è più forte di me, mi sento il "friccicore" nel cuore e spero sempre che possa vincere.

sabato 12 giugno 2010

GREGORY PECK

Il 12 giugno del 2003 muore: ha 87 anni.
Eldred Gregory Peck è nato il 5 aprile 1916, a La Jolla, piccolo villaggio balneare nei dintorni di San Diego, in California, da genitori immigrati irlandesi, che si separano quando lui ha cinque anni.
Il padre, farmacista, sparisce e la madre torna in Irlanda, non prima, però, di aver affidato il piccolo Eldred Gregory alla nonna, che pare lo abbia allevato come un figlio.
C'è chi dice che, dopo essere vissuto per un po' con la nonna, fu mandato in un collegio militare cattolico il cui motto era: 'Marcia e prega', dove ricevette una rigida e severa educazione religiosa.

Altri raccontano che visse sempre con la madre, Berenice, morta vecchissima, nel 1993, a novantotto anni di età.
Dopo il collegio, pensa dapprima di farsi prete, poi invece, si iscrive all'Università di Berkeley, per studiare medicina.
Di temperamento curioso e per il desiderio di apprendere, legge di tutto, soprattutto libri di storia, politica e filosofia.

Ama il mare ed entra nella squadra di canottaggio dell'università, disputando diverse gare. Quando nel 1928 a New York assiste allo spettacolo teatrale 'I Married an Angel', rimane così affascinato, che decide di lasciare gli studi per tentare la via della recitazione e del teatro.

A New York e si iscrive al Neighborhood Playhouse ed ha inizio la sua carriera teatrale: tanta gavetta, tanti sacrifici e anche tanti mestieri per mantenersi.
Nel '41 la prima scrittura e il debutto a Broadway con 'The Morning Star' di Emlyn Williams, meritandosi, a seguito del successo della piece, la definizione di 'nuovo idolo del teatro'.

Nel '42 sposa Greta Kukkonen, una parrucchiera di scena; dal matrimonio nacquero tre figli, Stephen, Jonathan e Carey;la loro unione però si concluse nel 1954 con il divorzio.

Nel '55, sposò a Parigi, Veronique Passani, una giornalista francese di 19 anni, da cui ha avuto due figli, Anthony e Cecilia, e con cui è rimasto legato fino al suo ultimo giorno di vita.

Il suo primo film" Tamara, figlia della steppa" di Jacques Tourneur, non ebbe una grande eco, ma gli fruttò un maggiore guadagno rispetto al teatro. Tourneur riesce a correggere la sua recitazione, 'impostata' semplicemente dicendogli: "sii naturale, la cinepresa legge i tuoi pensieri".

Poi con il film di John Stahl, "LE CHIAVI DEL PARADISO", inizia la serie dei personaggi eroici, avventurosi e romantici, di totale integrità morale che porterà avanti per tutta la vita; infatti,Gregory Peck, ritenuto un vero mito del cinema ed uno degli ultimi divi della cosiddetta vecchia Hollywood, ha incarnato in quasi tutti i suoi cinquantasette film, personaggi eroici, di totale integrità morale, che lo hanno reso famoso ed amato presso il pubblico di mezzo mondo.
Bello ed elegante, alto( 1,91 ), severo ma affabile, affascinante con quel suo sopracciglio rialzato e con le labbra serrate per il suo stile recitativo, sobrio ed essenziale: non tutti erano concordi sulla bontà della sua recitazione e delle sue capacità espressive; ma alla fine riuscì a convincere anche i critici più scettici... in effetti le sue scelte professionali, riflettevano molto spesso le sue opinioni liberali e democratiche, che perseguiva, anche nella vita privata, battendosi, con sincera convinzione, contro l'intolleranza razziale e per i diritti civili.

Da anni, quando in casa si parla di lui, io dico affettuosamente"il mio Gregory... " e i miei figli e mio marito lo chiamano "il tuo Gregory..." non so dire se è il mio attore preferito, ma sicuramente l'ho adorato, e tutt'ora non posso fare a meno di rivedere i suoi film, anche se li ho visti e rivisti..Devo anche dire che non riesco ad accettarlo nei panni di Achab, tanto meno nel film "I ragazzi venuti dal Brasile" dove interpreta uno spietato nazista; per me è ideale solo come personaggio positivo.
Rivedo sempre più che volentieri"Io ti salverò" di Hitchcock con la Bergman e credo di saperlo quasi a memoria....


















Indimenticabile nel ruolo di Atticus, molto, molto convincente..


Fantastico in "Vacanze romane" con la meravigliosa Audrey Hepburn( anche questo lo conosco a mena dito..)

E poi ancora con Hitchcock ne "Il caso Paradine" insieme ad Alida Valli

E poi" L'uomo dal vestito grigio" "Duello al sole" " I cannoni di Navarone" " Le nevi del Kilimangiaro" " Il forestiero" "La donna del destino" " Arabesque" e tanti altri che non sto qui ad elencare, sapendo che chi lo ha amato come me, li ha visti sicuramente tutti, e invece chi non lo ha apprezzato non avrà neppure interesse a conoscere altri titoli... Da parte mia sono contenta di aver fatto un post su uno degli attori che mi hanno fatto sognare da ragazzina ma che, da adulta , ho apprezzato anche per altri motivi .

giovedì 10 giugno 2010

TERZA ED ULTIMA PUNTATA!!!

Con questo post concludo la presentazione della Mostra di cui parlo nei due precedenti... ho aggiornato con ulteriori foto il post precedente e, in questo pubblico le foto che riguardano i lavori di Patchwork con tutte le loro miriadi di colori!
....il primo che si vede appena si entra è l'inizio di una coperta... altri quadretti cuciti quasi esclusivamente a mano la completeranno


...nel lato opposto, questo lavoro "effetto vetrata"...



...proseguiamo e ci sono i tappetini natalizi, due fatti da me ( verso la fine del tavolo)
....una coperta che vuol rievocare il mare elbano e... ci riesce devo dire!!!
...ancora cuscini, tappetini e pannelli coloratissimi...
....qui, una coperta "album"... quelle che si fanno nel primo anno di Corso ed è molto ben eseguita...

Ancora tappeti, pannelli: una splendida Stella di Betlemme, una Stella piumata e i Pozzi nascosti...


...in basso, appoggiato con gli altri c'è anche il mio "Pozzi nascosti"....

.......qui, la Stella di Betlemme è molto solare e anche marina.. poi ancora pannelli "atarashii", beauty e cestini e cuscini...


...una delizia questo cuscino, tenerissimo!!!!!



....altre coperte "album" e cuscini.. e il mio tappetino che spicca, tanto è verde!!!

....altri tappetini pasquali come il mio e una delicata copertina per bambino, oltre ad un altro pannello "effetto vetrata"


....e infine questi due lavori con applicazioni "baltimora" che recano un calendarietto........
Se ci fosse stato più spazio, i lavori di patchwork sarebbero stati ancora di più, ma ci sarà modo di ammirarne altri e in modo anche più visibile, alla Mostra che si farà verso la fine dell'Estate, tutta e solo di Patchwork...

A questo punto voglio aggiungere una piccola carrellata delle tele appartenenti agli allievi dell'altro gruppo di pittura: non sono i miei compagni, ma mi fa piacere condividere con voi anche questi dipinti.









Si è verificato un errore nel gadget