martedì 3 gennaio 2012

TORTELLI ROMAGNOLI

E' tanto tempo che non posto ricette, e penso sia ora di ricominciare: questa è la ricetta seguita dalla mia nonna materna, Elvira, che era emiliana, ma faceva i tortelli secondo il desiderio di nonno Giovanni che era invece romagnolo.
A  me piacciono tantissimo e, il giorno di Capodanno, mio marito mi ha sorpresa con le mani ...in pasta!


Dunque, per prima cosa si prepara il compenso, o ripieno che dir si voglia: per una sfoglia da mezzo chilo di farina ho lessato 1kg e 200 g. di patate( gialle o rosse); le ho sbucciate e schiacciate con lo schiacciapatate. Nel frattempo sul fornello ho fatto  rosolare in abbondante olio evo, 1 cipolla rossa tritata insieme al prezzemolo, sale grosso e noce moscata.
Ho poi aggiunto il  soffritto alle patate, già  freddate, insieme a  molto parmigiano grattugiato e ancora noce moscata. 
Ho mescolato bene il tutto finché il  ripieno non è risultato  ben amalgamato oltre che  ben saporito! questo ripieno è consigliabile prepararlo per tempo, anche la sera precedente.

Per la sfoglia:
500 g. di farina "00"- 3 uova- 4 mezzi gusci d'uovo pieni di acqua e 2 cucchiai di olio evo. 
C'è stato un tempo in cui tiravo le sfoglie a mano... ma ora, con gli acciacchi  che arrivano con l'età, mi faccio aiutare molto volentieri da Nonna Papera che mi ha regalato mio figlio...è sempre più faticosa della Pastamatic che riposa nell'armadietto, ma molto più pratica. 
 E così, sfoglietta dopo sfoglietta, ho riempito 130 tortelli.

Li ho disposti su una tovaglia infarinata con farina di riso e li ho lasciati a riposare( volendo si possono tranquillamente preparare il giorno avanti, o anche prima conservandoli nel  surgelatore).

Per il condimento: 
questo tipo di pasta, si sposa benissimo con del semplice burro e salvia, o col ragù  o anche col pesto alla genovese, o altro ... tutto dipende dai gusti. 
Per l'occasione io ho preparato un sugo ai funghi: 

ho usato degli champignons e qualche porcino, tagliati a piccoli pezzi ed insaporiti nell'olio evo con  un trito di aglio e prezzemolo. Poi ho aggiunto conserva e passata di pomodoro, sale qb.. se si vuole anche del peperoncino ci sta bene. 
Una volta che il sugo è pronto, e l'acqua (a cui si aggiunge un po' d'olio per evitare "appiccicaticci") nella pentolona inizia a bollire, si comincia a cuocere i tortelli, in modiche quantità..  


appena cotti si dispongono in una zuppiera a strati col sugo e il parmigiano grattugiato e..... voilà!!  belli fumanti pronti da mangiare  e.... da leccarsi i baffi!

**********

46 commenti:

  1. Ciao Paola dopo una lunga corsa nei blog di amici eccomi da te, vedo che stai preparando qualcosa che mi stuzzica l'appetito, ti auguro una bella giornata di sole come qui.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Mamma mia che buoni! Mi fai venir fame anche se sono solo le 10 del mattino! Io poi adoro i tortelli.

    RispondiElimina
  3. Pensa...pure la mia mamma è romagnola, e da sempre facciamo i tortellini e i ravioli fatti in casa in quantità industriali...e poi quelli che avanzano li surgeliamo :-) Buon inizio, un abbraccio, Patty

    RispondiElimina
  4. Wow!!! Sarebbe l'ora del caffè (magari con brioche) e tu invece ci hai fatto venire voglia di tortelli!!!!
    Fame!!! Buoni!!!!

    Baciii
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  5. Mh.....sento il profumo arrivare fin qua....patisco la voglia del sugo ai funghi,ai miei non piacciono....non sanno cosa si perdono....ciao.
    Lorena

    RispondiElimina
  6. Cara, ciao !!!!!!
    Ma che bello, una ricetta di tortelli fatti in casa con un ripieno che va bene anche x una vegetariana
    (= io ^_^ ),
    e per di più saporitissimo...
    ...davvero, GRAZIE !!!
    Mi cimenterò quanto
    prima !

    Un abbraccione e ancora dolcissimo anno nuovo, Paola!

    M@ddy

    RispondiElimina
  7. Farei volentieri un salto per salutarTi, augurarTi un Anno sereno e tranquillo e nel frattempo autoinvitarMi alla Tua tavola un abbraccio
    Vanda

    RispondiElimina
  8. Wow che meraviglia questi tortelli!!
    Buon anno Paoletta!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Paola! Questi tuoi tortelli mi attirano moltissimo, grazie della ricetta!! Ma ..la nonna Papera è la macchinetta per la sfoglia? Io ne ho una a manovella che avrà circa mezzo secolo..non la uso mai..dovrò ri-collaudarla!! A presto
    Carmen

    RispondiElimina
  10. Questa Tua ricetta mi mette voglia d'impastare..
    in settimana mi organizzo per una serata tra farina e fornelli..
    un abbraccio..
    dandelìon

    RispondiElimina
  11. Brava Paola... con le mani infarinate... Buoni in tortellini.
    E' bello vederti all'opera.
    Un bacione,
    Ale

    RispondiElimina
  12. Buon giorno Paola e buon anno da Ele, Carlo e Tata.
    Noto con piacere un piccolo cambio nella tua cucina, o forse due?
    Il forno è nuovo...di sicuro e mi potrei sbagliare ma anche la lavatrice è diversa :)
    Bacione a te e un abbraccio a Saverio.

    RispondiElimina
  13. che bella visione!
    sei sempre bravissima!
    scommetto che non ne è rimasto nemmeno 1!
    bacioni

    RispondiElimina
  14. che buoni.....mi hai fatto venire l'acquolina in bocca
    baci
    giovanna

    RispondiElimina
  15. Ma che buoniiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Buoni!
    Ma che brava che sei, Paola!
    Gnam gnam!
    Un bacione...e la prossima volta avvisa prima che vengo a pranzo da teeeeeeee! ^____^
    Nunzia

    RispondiElimina
  17. Merci Paola tu nous avais caché que tu étais également un cordon bleu ! je suis admirative ( c'est le genre de plat que je suis incapable de réaliser ..) nous somme tous fan de ce genre de plat merci de l'avoir partagé avec nous
    Je te souhaite ainsi qu'a ta famille proches et amis un très heureuse nouvelle année sans oublier ta petite tribu la photo de famille était superbe merci
    Je te souhaite une très jolie semaine
    A+++
    Sacha et les Galopins

    RispondiElimina
  18. Bellissimo e buonissimo post Paola.Complimentissimo mi sembra di sentrne il profumo e la bontà.
    Che bello saperli fare1!!!
    Un abbraccio e spero anc'io di poterti vedere presto.
    Pinuccia

    RispondiElimina
  19. Che profumo,Paola,il sapore sarà da acquolina in bocca.Complimeti alla cuoca.
    Ciao Paola.

    RispondiElimina
  20. Complimenti!!!
    Un primo piatto da:"Acquolina in bocca".
    Edo

    RispondiElimina
  21. Carissima Preziosa Paola
    Quando c'è vera amorevolezza è come una forte attrazione, una luce che si mostra con ogni cosa che il tuo prezioso cuore ci fa partecipi di assaporare così come anche di contemplare...

    RispondiElimina
  22. Quanto sei forte immortalata ai fornelli!
    Con degli avi così illustri, sicuramente avrai fatto una leccornia sopraffina, da far venire l'acquolina in bocca...
    Un abbraccione cara Paola!

    RispondiElimina
  23. Paola...non prendermi per la gola.

    Bravissima anche a cucinare!

    RispondiElimina
  24. ..ottima ricetta...brava ...allora aspetto la prossima :)

    ...un saluto. Vania

    RispondiElimina
  25. Che buoniiiiiiii,mi hai fatto venire fame...Un bacio

    RispondiElimina
  26. Mhhh...buoni!!! Faccio un salto da te? :-))
    Buona giornata Paola, un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Tomaso: eh,sì, mi son data da fare... la prossima volta ti mando l'invito per tempo. Un bacione

    Ambra, anch'io li adoro, specie questi! Un abbraccio

    Pattyz, sì, in effetti ogni anno mi dico di prepararli per tempo e lasciarli pronti nel surgelatore; sarebbe molto meglio anziché tascorrere poi le feste nella totale "stanchezza-cuciniera". Grazie, ricambio di cuore l'abbraccio

    RispondiElimina
  28. Novità assoluta, questo ripieno, per me...con quel sughetto, poi....mmmmmm!!!

    RispondiElimina
  29. Cara paola, non mi sono mai addentrata
    nel "mondo" dei tortellini, ma la tua ricetta leggendola sento che posso farcela.
    Li farò al più presto, anche perchè ai miei piacciono tanto, in brodo di carne.
    Ma li farò come li hai fatti tu, al sugo.
    Grazie e buona epifania anche se in ritardo.
    Ma come sai, essendo nonna ho dovuto fare la befana oggi.
    Ci tocca.
    Un abbraccio Saluti a Saverio e fuse a pallina.

    RispondiElimina
  30. li devo provare a fare....ne vado pazza...grazieeeee!!!!

    RispondiElimina
  31. Riprendo dopo tanto, a rispondere ai vostri sempre graditi commenti.

    Perlamica, apprezzo la vostra simpatica presenza e vi saluto caramente con un abbraccio
    P.S. provate i "miei" tortelli e poi ditemi..

    Mary... puoi ben dirlo! Baci baci..

    RispondiElimina
  32. Lorena, la prossima volta che ci troviamo farò un sugo ai funghi e magari coi tortelli... ci organizzeremo per Renato^___^ un abbraccio grande

    Maddy, questo piatto è perfetto per una vegetariana: io anche lo sono quasi completamente.. ricambio di nuovo gli auguri e ti abbraccio

    Vanda, ti ospiterei con tanta gioia!!! ciao cara, un sorriso

    RispondiElimina
  33. Pollina, che piacere vederti: buon anno anche a te, con affetto..

    Bilibina: sì, la nonna Papera è la macchinetta a manovella , come ti ho già detto... è comoda! Un grande abbraccio

    Dandelion, forza! datti da fare e poi fammi sapere! Un abbraccio

    RispondiElimina
  34. Ale, ti piace vedermi all'opera? anch'io sono stata felice di preparare questo piatto... ma ha significato stare molto in piedi e alla fine ero un po'stanchina... però la soddisfazione di vedere che a tavola erano contenti mi ha ripagato. Un abbraccio

    Ele: come ti ho detto.. nessun cambiamento alla mia cucina; è come l'hai vista tu nel 2010^__^ mi fa sempre piacere vederti. Un abbraccio grande

    Lufantasy, hai indovinato.. neppure mezzo ne è rimasto! un bacio a presto

    RispondiElimina
  35. Giovanna, mi sembra di capire che li conosci. Ricambio i baci con affetto

    Vincenzo Smriglio, sì, non posso che accordarmi con il tuo commento!

    Zula, me lo ricorderò: appena decido di rifare i tortelli mi metto alla finestra e chiamo"Nunzia, corri... tra poco metto in tavola!!!" ma tu vieni però, mi raccomando!!Bacioni

    Sacha, bien venue ici, mais je crois que tu sois sure de parler à Paola dei gatti, mon amie aussi, mais c'est lui qui a la tribu, pas moi... j'èspère de t'avoir bien espliqué.. toutefois, merci des tes souhaites que je fais à toi aussi.

    RispondiElimina
  36. Pinuccia, come ci siamo dette a voce, sì, sono proprio buoni, e se puoi provali...Ricambio l'abbraccio... e ancora non ci siamo viste, dunque alla prossima

    Andreina, li conosci? un abbraccio grande

    Chicchina: la cuoca ringrazia e l'amica ti abbraccia forte forte

    RispondiElimina
  37. Edoardo, grazie della tua visita e dei complimenti: buon fine settimana

    Raffaele,sai, bisogna nutrire anche il corpo ogni tanto, e non solo l'anima.. ma si può mettere il cuore in ogni cosa che si fa. Un caro saluto amico mio e a presto

    Sirio, sono lieta di aver avuto una buona scuola con mia nonna e anche con la mia mamma: e, quando vedo i miei commensali soddisfatti di quello che offro loro, la gioia è ancora più grande. Un abbraccio grande e buon fine settimana

    RispondiElimina
  38. Gianna, lungi da me prenderti per la gola, ma se verrai all'Elba te li farò assaggiare: promessa!!!! Un bacione

    Vania, vedrò di accontentari... se vuoi, mio figlio mi ha messo su Youtube... con i miei gnocchi di patate. Un caro saluto a presto

    Desiré, se potessi te ne manderei un pochetti.. ciao cara, un bacino e buon fine settimana, con un giusto ristoro dopo le fatiche scolastiche della settimana.

    Girasole, sarebbe bello che tu potessi davvero fare un salto da me.. ma facciamo finta che sia possibile e abbracciamoci forte..ciao e buon fine settimana

    RispondiElimina
  39. Credevo di aver risposto a tutti e invece mi accorgo....

    Sandra:strano che tu non li conosca, anche se tu sei emiliana e non romagnola... ricordo che tra la mia nonna ed il mio nonno, c'era una sorta di rivalità culinaria... per lui, i tortelli fatti così superavano alla grande quelli ripieni di carne o di ricotta e spinaci o erbette.... Io, come avrai capito, li adoro! Provali e mi dirai. Bacione

    Rosy, ciao cara amica! Di sicuro potrai farcela, non è niente di complicato. Posso dirti che in brodo questi non sono del tutto giusti... anzi, direi proprio di no; per il brodo è meglio fare i cappelletti o anche i tortellini, ma entrambi sono piccoli..mentre i tortelli sono almeno larghi 5 o 6 cm.. e a volte anche di più: dipende dai gusti.
    Mi farebbe piacere sapere se li hai fatti e se sono piaciuti.Un abbraccio e auguri di tanto bene a te e famiglia

    Gioie Fatate: benvenuta! anche per te vale lo stesso che ho detto ad altre:"Provali e mi dirai" Grazie di esser giunta nel mio mondo.. cari saluti

    Ecco ora ho risposto a tutti!!!

    RispondiElimina
  40. E invece no..

    Francesca, grazieee! mi fa piacere vederti qua.

    RispondiElimina
  41. Io ho fatto i ravioli al ragu per Natale, è solo la seconda volta e sono da perfezionare ma... Che soddisfazione!!!
    Che voglia di assaggiare anche questi tuoi tortelli , con qualche bel sughetto... Prendo appunti, prima o poi li proverò.
    Bacioni e arrivederci!

    RispondiElimina
  42. Anna B, ciao mia cara Anna: mi fa molto piacere rivederti. Spero tu voglia provare i miei tortelli e poi tu mi faccia sapere come è andata. Ti abbraccio e... bon appétit!

    RispondiElimina

Sono felice di accogliere chi mi porta un sorriso o anche un semplice "ciao": è sempre il benvenuto nel mio "Mondo"....
Se qualcuno non è registrato e vuol lasciarmi un suo commento...basta che, una volta scritto quanto desidera dire e una volta che si è firmato, clicchi su anonimo e poi su PUBBLICA ...

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.