martedì 28 ottobre 2008

PER SCONFIGGERE LA TRISTEZZA....


....non c'è niente di meglio di un dolce cioccolatoso.... ed io l'ho preparato l'altro giorno, come avevo detto, per non pensare a tutta la malinconia che mi stava prendendo, soprattutto per la giornata piovigginosa, l'aria un po' troppo fresca, la mancanza di sole, il grigiore.. il pensiero che la notte sarebbe tornata l'ora solare e, di conseguenza, tutte le giornate future sempre più corte.... insomma di tutto di più!
Così ho deciso di calarmi nei panni di Nonna Papera e di coccolarmi un po' nella preparazione di una torta: devo dire che ho diversi libri di ricette ma, alla fine "pasticcio" sempre a modo mio ......
Dal momento che il risultato è stato positivo, come promesso, ne scrivo la ricetta:
Ingredienti:
200 g. zucchero; 2 uova; 200 g. farina "00"; 4 cucchiai di olio di oliva extra verg.;10 cucchiai di latte; 1 tazzina di caffè ristretto; 1 bustina di vanillina; 1 bustina di lievito.
Si sbattono bene le uova con lo zucchero; si aggiunge le
ntamente la farina e via via l'olio e il latte; risulterà una crema piuttosto liscia; si unisce la tazzina di caffè, la vanillina e il lievito.
Si unge una teglia con burro e si infarina prima di porvi dentro l'impasto.
Infornare a 180°( il forno deve essere già caldo) per 25 minuti.

Intanto si prepara una crema con circa 100 g. di cacao amaro - zucchero q.b. - latte q.b.- 1 uovo - 50 g. di burro - farina per addensarla q.b. Purtroppo le dosi precise non le so: la crema la faccio così, come diceva la mia nonna:"a occhio" .... (e quanto mi ci arrabbiavo!)....
Si apre il dolce in 1 o 2 strati e si farcisce dopo aver spruzzato un po' di Amaretto sulle parti.
Alla fine, si prepara una glassa con cioccolato f
ondente , zucchero e acqua q.b., e la si spalma su tutta la superficie del dolce....



In tutta la preparazione , naturalmente sono stata assistita da Pallina, anche se poi a lei, queste cose non piacciono per niente ( a parte la crema pasticcera di cui, un cucchiaino, non lo rifiuta) : ma la curiosità è " MICIA " .


Se volete provarlo vi auguro:

17 commenti:

  1. Ciao, molto interessante come ricetta...e poi sconfigge la tristezza, devo passare la ricetta a mia Moglie! Ciao, grazie della leccornia e buona serata

    RispondiElimina
  2. Adoro i dolci al cioccolato e questo dev'essere una vera delizia!
    Grazie per la ricetta ed una coccola grande a Pallina!
    Baci Elena

    RispondiElimina
  3. Che buon pensiero!!!
    Grazie, Paola.

    Posso chiederti una cosa?
    Hai scritto che non ascolterai mai le fusa di Pallina... perchè?
    Te lo chiedo perchè il mio Lele non le sa (o può) fare e il massimo che gli riesce è aumentare il ritmo del respiro... Tanto che all'inizio credevo che avesse problemi di respirazione.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Anch'io quando sono giù mi mangio del cioccolato, al dire il vero mangio nutella a cucchiaiate...così mi passa la malinconia ma mi vengono i sensi di colpa...!!!Complimenti per la tua poesia...spero che ti passi la tristezza e che presto leggerêmo una tua poesia sull'allegria...!!!Un bacio Paola

    RispondiElimina
  5. credo che la proverò quanto prima, in questo periodo sono golosissima.
    Ho aggiunto la ricetta dei papassini come mi hai richiesto, non è un impasto facilissimo perchè la frutta secca tende a slegarlo, ma tu sei già brava non credo avrai problemi,
    baci a presto imma

    RispondiElimina
  6. Cara Paola, se potessi, ti inviterei per un caffè con l'altra Paola, la mia preziosissima amica, e poi....sono sicura che la malinconia ti passerebbe! Forza: in compagnia, anche se virtuale, si supera (quasi) tutto! Un bacione, Claudia e...complimenti per la torta

    RispondiElimina
  7. Ho letto il tuo profilo e ho scoperto che amiamo le stesse letture. Prometto di passare con calma e di passeggiare nel tuo blog. Buona notte
    Lindy11.blog.excite.it

    RispondiElimina
  8. Siete tutti carinissimi, oserei dire, più dolci della mia torta....
    * caro Adamus, posso dirti che mio marito , l'ha apprezzato moltissimo,e anch'io per quel poco che me ne posso permettere!! purtroppo non dovrei mangiarne mai dolci...
    * Ciao Elena, figurati, è un piacere fare qualcosa che faccia contenti gli amici: Pallina ringrazia per la coccola.
    * Kaishe: grazie anche a te!a proposito di Pallina, ho detto che non ascolterò mai le sue
    fusa, perché non le fa, così come non fa quelle curiose pigiature che fanno tutti i mici:ho sempre pensato che, essendo sorda, non le ha imparate mai da nessuno...ma se il tuo Lele non è sordo, non so più trovarci una spiegazione.
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
  9. **Cara Paola, io non posso fare come te:come già ho detto, devo evitare i dolci, ma mi diverto moltissimo a farli e, in generale, sto molto volentieri in cucina...per questo infatti,in famiglia mi chiamano"Nonna Papera"... anche se ancora nonna non sono.
    Comunque la tristezza passa sempre in qualche modo, fa presto a venire, ma fa anche presto ad andarsene.
    ** Grazie cara Imma, appena finisco di rispondervi faccio un salto da te....e poi provo a fare i "papassini"( non stasera...)
    ** A te Claudia dico che sarebbe bello potersi riunire e prendere un caffè, ma contentiamoci di questi nostri incontri virtuali che danno ugualmente tanta gioia.
    **Serenella, una nuova amica! bene, verrò a trovarti così possiamo
    " chiacchierare"un po'....
    Un bacione a tutte.

    RispondiElimina
  10. Paola... abbiamo mici speciali, ecco la spiegazione!
    Il mio Momore che è sordo come Pallina, fa le fusa regolarmente e rumorosamente...

    Qiesto quesito lo devo girare al veterinario...

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  11. Ciao Paola! Ma che ricetta invitante...adoro il cioccolato! anzi...a chi non piace? Grazie per avermi votata da Mary Poppins, di tanto in tanto passerò a trovarti!!! un caro abbraccio Andreina

    RispondiElimina
  12. Aspetta che ho l'acquolina in bocca e devo deglutire assolutamente altrimenti mi strozzo.... che bontà!!! e in questo periodo, autunnale malinconico, gustare una bella fetta di questa torta è un toccasana!!!!

    Un saluto e cioccolattosa giornata!

    RispondiElimina
  13. mmmmmmmmmmmm mi mancano tanto le tue torte..anzi ripensandoci mi mancate proprio voi..ops!presa da questo momento di nostalgia ho fatto bruciare i biscottini al cocco che avevo in forno!

    RispondiElimina
  14. che meraviglia e poi stare in cucina a me fà passare sempre la malinconia, sono molto contenta che tu mi abbia fatto visita e di aver trovato una nuova amica, buona serata Ely
    p.s. questo dolce deve essere buonissimo tutti i marinai della mia bagnarola adorano il cioccolato :-)

    RispondiElimina
  15. Ciao, Paola. Sono contenta che anche tu sia passata dalle mie parti. Excite non mette il profilo dei suoi bloggers. Ho quasi 52 anni e insegno nella scuola elementare da diversi anni. Mi piacciono molto, moltissimo, i dolci al cioccolato e anch'io farei bene a non mangiarli. Tornerò a trovarti e a leggerti. Buona serata. Lindy
    Ps. Serenella è il nome del mio account su Google.

    RispondiElimina
  16. Casa Paola, non c'è niente di meglio del cioccolato per sconfiggere la tristezza, rimette davvero di buonumore!!
    Grazie per la ricetta e, ora che l'hai mangiata,, ti senti un pochino meglio... spero tanto di si!!
    un abbraccio, ciao
    maria rosa

    RispondiElimina
  17. Ciao Kaishe: fammi sapere poi, la risposta del veterinario: il mio non me l'ha saputo dire con esattezza...solo supposizioni!
    Andreina, sono venuta a trovarti e sono felice di averti conosciuta!
    Gabry, mi dispiace che non posso darti una fetta davvero, ma chissà che un giorno....
    LUCIA!!!!! cara, che sorpresa! quando venite a casa, la rifarò per voi, così l'assaggiate: penso che vi piaccia:un bacio a te, Chicco e Penny!SMACK
    Sì. Ely, stare in cucina è bello! e poi dà soddisfazione quando la famiglia o eventuali ospiti apprezzano quanto si prepara con tanto amore...da te ho visto tante cose buone!
    Lindy, anch'io tornerò da te e con piacere.
    Maria Rosa,sei sempre tanto dolce: sì, sto meglio, ma come già ho detto, la tristezza è cos: viene improvvisamente ed allo stesso modo se ne va.
    Un caro abbraccio a tutte,e grazie della vs. presenza.

    RispondiElimina

Sono felice di accogliere chi mi porta un sorriso o anche un semplice "ciao": è sempre il benvenuto nel mio "Mondo"....
Se qualcuno non è registrato e vuol lasciarmi un suo commento...basta che, una volta scritto quanto desidera dire e una volta che si è firmato, clicchi su anonimo e poi su PUBBLICA ...

Si è verificato un errore nel gadget