giovedì 6 gennaio 2011

CARA BEFANA.........


O Befana Befanina
fammi piena la calzina
non pensare ai capriccetti
porta bambole e confetti....


Già, c'era un tempo in cui cantavo questa canzoncina che mamma mi aveva insegnato... e c'era il tempo in cui io l'ho insegnata ai miei bimbi.... ora tutto è diverso ma posso ancora cercare di rivolgermi a quella cara vecchia Befanina e posso chiederle che, nella nostra calza di domani e dei giorni a venire, non lasci solamente il carbone che indubbiamente ci meritiamo, ma ci metta una dose molto abbondante di tutti quei sentimenti che si sono assopiti, così che riusciamo di nuovo ad apprezzare la magia di queste Festività e possiamo comprenderne il vero significato.
Quando si raggiunge una certa età, il Natale con tutte le feste che seguono, ci appare quasi come una difficoltà da superare: si pensa a come erano gli altri Natali, a tutte le persone che c'erano e che ora non sono più, e una infinita tristezza ci invade.. basterebbe riuscire a pensare, prima di ogni altra cosa, al senso religioso del Natale o dell'Epifania per trovare la giusta maniera di viverli...
chissà che non mi senta la nostra cara Befanina e che domani non porti ovunque un 'aria nuova.


Questo è anche il mio augurio per tutti: che domani ovunque si respiri una nuova aria e che i nostri oro, incenso e mirra siano pace, serenità e salute nel corpo ma soprattutto nell'anima.


26 commenti:

  1. Ecco che arriva la befana con tre calze,una per te, con tanti baci Una per Saverio piena di torroncini e una per pallina piena di tante palline colorate
    Buona befana.

    RispondiElimina
  2. Grazie del tuo Augurio Paola, ne ho proprio bisogno...
    Un bacio
    erika

    RispondiElimina
  3. Paola, post eccellente e di questo ti ringrazio!
    Baci

    RispondiElimina
  4. grazie cara per il tuo augurio che contraccambio di cuore
    baci

    RispondiElimina
  5. Cara Paola quanti ricordo ci porta questo giorno, la nostra infanzia quando tutto era vero, i sogni entravano dentro di noi in una semplicità che perfino ora rammentandoli sono belli!!!
    È proprio vero che quando superato una certa età si ritorna come i bambini! e si sogna qualcosa di fantasioso che ci fa sorridere e ci fa capire che la vita è veramente bella!
    Buona Epifania cara amica,
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. felice anno e felice giornata cara Paola, spero che la tua calza questa mattina tu l'abbia trovata piena di dolcezze e di promesse per tutti i tuoi desideri che si realizzeranno entro l'anno...;)) baciotti

    RispondiElimina
  7. buona Epifania Paola!
    Bacioni e rimettiti presto!
    Lu

    RispondiElimina
  8. Sai Paola, mi sono sempre chiesta se è mai successo che un bimbo abbia trovato nella sua calza il carbone portato dalla Befana. Sarebbe stata una bella crudeltà da parte della nostra simpaticissima Befanina.

    RispondiElimina
  9. Un augurio stupendo e che spero si realizzi.......
    un grande abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  10. Bellissimi e suggestivi i ricordi e quanta nostalgia.
    Auguri di cuore, dolce Epifania!

    RispondiElimina
  11. ***Rosy:le tre calze sono state graditissime!! Saverio si è gustato i torroncini, specie quelli al cioccolato.. e Pallina ha giocato con le palline insieme ai suoi topolini,. quanto ai baci, li ricambio con affetto.. buon tutto

    ***Erika: ciao cara, spero che la giornata sia stata in qualche modo fatta anche di serenità. Un abbraccio

    ***Stella: ne sono felice.. se me lo dici tu ci credo, perché in effetti ero alquanto dubbiosa se mi fossi o no spiegata bene. Tanti baci

    ***Gabe: grazie anche a te... oramai il nostro onomastico sta per terminare!!^__^ cia ciao

    ***Tomaso: era così bella la Befana quando ero piccola! una festa importante che ha perso invece negli anni.. comunque tornare ndietro nei pensieri, come dici tu, fa sempre bene. Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. ***Rita U.: ciao cara amica, la mia calza era abbastanza buona; eravamo soli, mio marito ed io, ma in armonia: e questo è molto importante. Buona serata con un abbraccio

    ***Lufantasy: ciao Lu... sono ancora molto costipata e rotta.. ma è una cosa che passa; magari mi ci vorrebbe una brava infermierina^__^ Buona serata a te e Gianni.Baci

    ***Ambra: ti posso rispondere che io ce lo avevo sempre il carbone nella calza che mi preparava la nonna: era un'istituzione... il primo fagottino , quando aprivo la calza( e come me tutti i cuginetti) era per il pezzo del carbone!!! poi, sotto c'era dolciumi vari..e come rideva la mia nonna quando lo aprivamo^_^. Non era crudeltà la sua, era anche quella una sorta di tradizione. Un bacione

    ***Andreina: speriamolo mia cara, più siamo a sperare e più c'è la possibilità. Un abbraccio anche da parte mia

    ***Miryam: la nostalgia non può non esserci.. ma si può superare! In fondo è una nostalgia positiva. Un abbraccio a presto.

    RispondiElimina
  13. condivido l'augurio che hai fatto e lo ricambio sinceramente..
    baci
    giovanna

    RispondiElimina
  14. Un augurio che accolgo con le braccia, non aperte, proprio spalancate!!
    Grazie cara.

    RispondiElimina
  15. Un bel augurio che accetto volentieri e ricambio di cuore, ciao!

    RispondiElimina
  16. Grazie per questo dolce ricordo mammina. Un abbraccio e una dolce notte,tue Elenuccia

    RispondiElimina
  17. Cara Paola vorrei tanto che soprattutto i giovani potessero vivere la magia del NATALE con lo spirito giusto,con l'innocenza che ha accompagnato tutti noi fino a qualche anno fa,invece si perdono facilmente catturati da una realtà fatua e ingannevole.Prego per i miei figli affinchè non si perdano per strada .Auguri e grazie delle tue riflessioni.

    RispondiElimina
  18. Grazie cara Paola per gli auguri che ricambio con tanto affetto e con tutto il cuore. Un grande abbraccio a tutti in famiglia e un bacino a Pallina!

    RispondiElimina
  19. Ciao PAOLA
    Ricordo la befana come l'ultimo giorno di festività prima del ritorno a scuola è per il dono che mi portava, (non come adesso che si aspetta babbo natale). Mia mamma mi ripeteva che se anche sentivo dei passi in camera non mi dovevo alzare, perchè la befana si arrabbiava e mi bastonava con la scopa, un mezzo incubo.
    Ciao a presto, buona notte.

    RispondiElimina
  20. Olá, amiga!
    Passei para matar a saudade.
    Bom fim de semana!
    Beijinhos
    Brasil ♫°
    ♫° ·. ♥♥
    •*•♫°

    RispondiElimina
  21. E anche la befana è andata via... speriamo che ci ha lasciato i doni che tanto desideriamo, un pò di serenità e pace per tutti.

    Un abbraccio paola e buon 2011 anche a te!

    RispondiElimina
  22. Ecco la Befana è passata e con lei tutte le feste e sighhhh si torna alla normalità.

    Io la Befana la festeggiavo da piccola ma da noi è più importante S. Lucia.

    L'altra sera ho tentato di rincorrerti ma eri troppo veloce ^___^

    Un abbraccio Forte Robi

    RispondiElimina
  23. Eh sì, tutti abbiamo cantato la nostra canzoncina...la mia faceva così; Befana o befanina con le scarpette rosa, porta a Nunzia (che sarei io) qualche cosa!?
    Quasi tutto il mondo si riconcilia con le festività,ma le notizie che in alcune zone
    guerra, disagi e disastri atmosferici sono il diavolo, fanno star male. Auguro e auspicio serenità per tutti.
    grazie per essere passata.

    RispondiElimina
  24. ***Giovanna: ciao , grazie di questa tua visita e per condividere quanto da me scritto. Un bacio a presto

    ***Sandra: sono lieta per questa tua adesione entusiastica. Ti abbraccio con affetto

    ***Angelo azzurro: ciao cara amica, non so più se ti ho fatto gli auguri... sono certa che qualcuno mi è ancora rimasto da salutare. Tanti cari auguri anche a te, con affetto

    ***Fenice: cara Elenuccia, grazie a te, per la dolcezza che mi porti. Un abbraccio forte da Mamma P.

    ***Dea: benvenuta! il tuo desiderio è anche il mio: soprattutto i giovani infatti vorrei che vivessero il Natale come noi lo vivevamo...ma è tutto molto diverso da allora..la società era diversa, i genitori erano diversi e tutto veniva di conseguenza, come ora tutto viene di conseguenza. Penso tuttavia che se la famiglia riesce a dare credibilità a certi valori importanti, i figli non si perdono per strada. I miei per il momento non si sono persi e spero che non si perdano mai e che anche loro sapranno dare il giusto senso della vita ai loro figli.Sono venuta a conoscerti e ho visto cose davvero mirabili. cari auguri e grazie di essere qua.

    ***Antonella: Pallina ti è grata del bacino, ed io ti abbraccio con tanto affetto, a presto cara

    ***Gianni: mi sembra di vederti, mentre piccino, nel buio della tua stanzetta, non osavi muoverti per paura di prendere una scopata!!! mi hai fatto ridere di cuore.. in effetti, i nostri genitori ci dicevano di non muoverci per nessun motivo... anch'io stavo ferma, ferma eben in orecchio... ma non mi muovevo, e anche quando cominciai a sospettare che la Befana era in realtà mio padre... mantenni il punto! era così bello credere che la Befana esisteva......ciao, grazie del contributo e a presto

    ***Magia da Ines: ciao amica cara, buon fine settimana anche a te. tanti baci

    ***Gabry: speriamo... che se ancora non ce li ha lasciati, presto qualcosa arrivi a renderci tutti più sereni. Un abbraccio grande

    ***Folletto: anche qui ora il Natale è festeggiato di più di quando ero piccola io..allora era la Befana ad essere più importante. Comunque, con un po' di gioia nel cuore le Feste di questo periodo , sono tutte belle. Dunque eri tu che mi rincorrevi? ed io che pensavo chissà che... ero spaventatissima^__^ Bacioni

    ***Nunzia e Simona: Hai ragione Nunzia, certe notizie ci angosciano e non solo durante le feste ma ogni giorno della nostra vita. Speriamo in un mondo migliore... e andiamo avanti. Un abbraccio

    RispondiElimina
  25. Perfettamente d'accordo, cara Paola: la molla che ci consente di proseguire parte dal riconoscere il vero significato di queste festività.
    Un tempo credere alla befana, come a babbo natale, faceva parte del mondo dorato in cui noi bambini siamo stati educati e cresciuti.Trasmettere intorno a noi questo entusiasmo, è quasi d'obbligo!
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  26. ***Sirio: E' così, caro amico mio! Noi dobbiamo mantenere vivo quel significato e trasmetterlo ai nostri figli: non è facile ma è necessario!!!Penso se come noi da piccoli hanno vissuto un po' di magia nei giorni di Natale e seguenti, sarà anche più facile che qualcosa sia rimasto nei loro cuori e potranno così, a loro volta, ritrasmetterlo. Un abbraccio

    RispondiElimina

Sono felice di accogliere chi mi porta un sorriso o anche un semplice "ciao": è sempre il benvenuto nel mio "Mondo"....
Se qualcuno non è registrato e vuol lasciarmi un suo commento...basta che, una volta scritto quanto desidera dire e una volta che si è firmato, clicchi su anonimo e poi su PUBBLICA ...

Si è verificato un errore nel gadget