sabato 21 febbraio 2009

INVESTIMENTO



Entro una cesta,
appena appena il muso
sporge da la coperta
che ricopre pietosa
lo strazio delle carni,
ch'è tutto un palpitare
di vita che passa, di morte
ch'avanza, che viene.
Gli occhi...quegli occhi:
oh,come umani
lacriman dolore!
Oh, come umani
cercan pietà,
buone parole!
Oh, come umani
chiedono carezze!
Sì, certo, un cane,
un povero randagio
ch'ovunque scacciato
vagava, ognora stanco,
con amica la fame...
Vagava intimorito
per le molte percosse.
Ed ora: tutti, buoni,
hanno per lui parole,
sguardi pietosi, e cibo
che più non chiede.
Poi, mentre appesantiti,
si chiudon lenti gli occhi,
forse velata e tremula
una cara piccina
a lui sorriderà,
come quel giorno,
in una via assolata
d'un paese lontano...

Un'altra poesia scritta dal mio caro babbo: è molto triste ma fa molto riflettere su come, troppo spesso, ci degnamo di fare una buona azione, verso una qualunque creatura che soffre, quando oramai è troppo tardi; questo povero cane, bistrattato e abbandonato durante tutta la sua vita, doveva infine morire per avere tutti intorno a sé.... prima solo maltrattamenti, mai carezze, mai cibo.... l'unica sua gioia era stato quel sorriso di una bambina....

16 commenti:

  1. bellissima questa poesia.Un abbraccio paola a te e a tuo marito ti auguro un buon weekend

    RispondiElimina
  2. Com'è bello, quando un genitore lascia dietro di se poesie, si lascia la parte migliore di se

    Bei versi.

    Paola, sto a letto con l'influenza e posterò una posia scritta stamattina...

    La febbre non è alta ma ho dolori dapertutto.
    A presto.

    RispondiElimina
  3. che bella, bravissimo tuo padre, di grande sensibilità e amore per il prossimo, come te del resto!
    complimenti e un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ciao Paola è bellissima, buon fine settimana un'abbraccio Olimpia.

    RispondiElimina
  5. Sono daccordo con te,molto spesso ci accorgiamo che gli altri hanno bisogno di noi,troppo tardi,basta una carezza ,un abbraccio o una parola...che del resto non costano nulla.....Lorena

    RispondiElimina
  6. Dolce e commovente questa poesia,resa ancora più preziosa perchè è un tuo caro ricordo,che stai condividendo con noi che ti seguiamo con affetto e stima.
    Sono d'accordo con te,spesso arriviamo tardi a fare la cosa giusta,quando gli eventi precipitano.Un carissimo saluto-chicchina

    RispondiElimina
  7. A volte si guarda e su passa oltre,per apatia,indifferenza...non si sa più osservare e tendere una mano ad un essere umano,o animale che sia,forse ci cammina a fianco e non lo si vede...!!

    Ciao Paola,un caro saluto a te e a Saverio.

    RispondiElimina
  8. ogni persona e'l'Artista della propria vita,e' l'espressione della propria visione del mondo,grazie a te e ai tuoi cari per regalarci questa visione fatta di sensibilita'e amore verso il prossimo,e' bello e confortevole leggervi, ciao

    RispondiElimina
  9. Ciao Paola, che belle parole, che bella poesia!! Tuo padre aveva un grande talento, che ha però lasciato in dono a te...
    Un forte abbraccio Paola
    ciao
    Maria Rosa

    RispondiElimina
  10. Cara Paola ora capisco da chi hai preso sia come vena poetica,sia come sentimenti...

    Condivido che solo dopo la morte, a volte, ci si accorge della mancanza di un cagnolino, di un barbone ,di un conoscente...
    Ti abbraccio con affetto.

    RispondiElimina
  11. Versi tristissimi ma veri! Accade che non si dispensano carezze e buone parole a chi non ha più bisogno.Ciao Paola.

    RispondiElimina
  12. CARA PAOLA
    Da un padre come il tuo non poteva uscire che una figlia come te!!!!1
    Un detto dice: TALE PADRE TALE FIGLIA.
    Questi versi sono davvero belli.
    Complimenti x il tuo papà per la poesia e x aver lasciato a
    noi una.......figlia come te!!!
    Buona Domenica e un bacio
    LINa

    RispondiElimina
  13. Carissimi tutti, sono venuta a trovarvi, uno per uno e vi ho lascitao i miei saluti:qui vi dico grazie delle parole rivolte a mio padre. Mi commuove.
    Un abbraccio grande e ancora buona domenica a tutti voi.

    RispondiElimina
  14. Mai parole sono state più giuste! Molto spesso ci accorgiamo di chi ha bisogno quando ormai è tardi e pensare che invece basterebbe così poco... Bellissima poesia, molto molto vera! Un bacione e buona domenica a te e famiglia.

    RispondiElimina
  15. Stupenda questa poesia e credo che per te Paola ha un doppio significato, quello di mantenere viva la memoria di tuo padre con le sue parole e quello dell'insegnamento che esse danno.

    E' vero siamo tutti affannati a correre per accumulare e vivere nel migliore dei modi e non ci accorgiamo di chi ci sta a fianco che corre come noi, ma solo per poter sopravvivere.

    Un saluto Paola e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  16. Ringrazio di vero cuore le due care Gabriella!!
    siete gentili ad apprezzare così le poesia del mio babbo.
    Un bacione

    RispondiElimina

Sono felice di accogliere chi mi porta un sorriso o anche un semplice "ciao": è sempre il benvenuto nel mio "Mondo"....
Se qualcuno non è registrato e vuol lasciarmi un suo commento...basta che, una volta scritto quanto desidera dire e una volta che si è firmato, clicchi su anonimo e poi su PUBBLICA ...

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.