domenica 8 agosto 2010

OGGI SI VA IN BARCA!

...E NON SERVONO I REMI, ma occorrono le penne!!!!


Già, queste sono le mie "Penne in barca". Una ricetta facile che si trova un po' ovunque ma che io ho rivisitato, secondo il mio solito: penso sia un po' una mania la mia, di apportare modifiche alle ricette , ma è più forte di me.
Per 4 persone:
500 g. di vongole veraci e 400 g. arselle ( le prime belle polpose e le secondo piccole ma molto saporite ).
500 g. penne rigate.
latte circa 700g , burro, farina, noce moscata e sale, per preparare una bechamelle.
prezzemolo, aglio, peperoncino e vino bianco secco.
Metto i molluschi in una terrina a spurgare in latte + acqua e sale, per qualche ora ( a meno che non abbia la garanzia da parte del pescivendolo che non siano troppo renosi).
Nel frattempo preparo una bechamelle piuttosto densa.
Trascorso il tempo lavo e risciacquo vongole e arselle con cura e poi le metto in un tegame coperto sul fuoco vivo per far schiudere le valve.. cerco di non pensare alla cattiveria che sto facendo perché se ci pensassi sarebbe un bel guaio per i miei che si aspettano di gustare questo piatto che amano moltissimo!!!
Una volta ottenuta l'apertura, le metto da parte con la loro acqua in una terrina; nel tegame metto un po' di olio di oliva e.v.o. e preparo un trito di prezzemolo, aglio e peperoncino: faccio rosolare appena e poi metto i molluschi con buona parte della loro acqua e del vino bianco secco- lascio il tutto sul fuoco per una decina di minuti.
Intanto sul fuoco ho anche messo la pentola per cuocere le penne.
Quando le penne sono pronte le scolo e le metto nel tegame dove sono i molluschi, aggiungo la bechamelle e mescolo bene il tutto.
A questo punto, volendo si può aggiungere a crudo un'altra splveratina di prezzemolo e aglio tritati e, infine, si passa ad impiattare.

A noi piace molto di più il risultato con la bechamelle che non con la panna e l'uovo.. il sugo è molto più cremoso e anche il gusto ne guadagna.
Però non tutti i gusti sono uguali, e ognuno ha diritto a scegliere quello che più gli si confà!

Non rimane che augurare

18 commenti:

  1. buongiorno Paola
    il tuo piatto dev'essere buonissimo,peccato che non sia amante della panna,ricotta e similari.
    Io li preferisco saltati in padella con aglio,olio e prezzemolo...Buona domenica!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno cara Paola guardare questo piatto mi viene l'acquolina in bocca devono essere squisite queste penne in barca, un nome un po' strano che mi ricorda la gioventù quando andavo in barca al lago.
    Buona domenica con un forte e sentito abbraccio,
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. caspita..io adoro la bechamelle..mi sa che ti rubo l'idea..si si mi sa proprio..

    buona domenica..

    ..njara

    RispondiElimina
  4. quando ho letto il titolo ho subito pensato alle belle gite in barca che ho fatto all'elba....e un pò ti invidiavo........
    ahahahah.......

    RispondiElimina
  5. ***Lufantasy: ciao mia cara Lu, che peccato che non ti piacciano panna, ricotta e bechamelle! per me invece sono ingredienti che uso spesso e mi piacciono molto. Ma come dico in fondo al post: "Ognuno ha i suoi gusti.." e aggiungo" Guai se così non fosse!" un bacione con un abbraccio

    ***Tomaso: già, il nome è strano, ma vuole indicare le penne che vanno in barca, e cioè sulle conchiglie delle vongole, o semplicemente "in barca" perché è un piatto di mare... la conclusione è che sono buone e, se vieni all'Elba, ti preparo anche questo piatto. Un abbraccio

    ***Njara: anch'io, da morire!! prova la ricettina e poi mi dici..buona domenica a te e ciao, a presto

    ***Andreina: ^____^ ah ah!! magari avessi ancora la ma barchetta; con mio padre ci facevamo delle belle gite e pescate....ma questo oramai è tanto tanto tempo fa. Ciao carissima, trascorri una buona giornata e.. a presto

    RispondiElimina
  6. Ciao Paola.
    Che bello il tuo piatto di penne.
    Io adoro tutto ciò che contiene besciamella!!^_^
    Sento il profumino da qui...è la mia immaginazione???^_^
    Baci e buona domenica.
    Nunzia

    RispondiElimina
  7. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  8. ***Zula73: ciao cara, anch'io sono ghiotta di piatti che prevedono questa salsa che adoro. Comunque hai un'immaginazione formidabile!!! ti abbraccio e ricambio l'augurio

    ***Camelia: sono lusingata di questa offerta,tuttavia le mie ricette le condivido simpaticamente con i miei amici blogger, ma non mi ritengo assolutamente adatta ad inserirmi tra i siti migliori di cucina. Grazie comunque e cordiali saluti a voi.

    RispondiElimina
  9. Ottima ricetta Paolè!
    Bacissimi!

    Sorpresaaaaaaaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  10. ♥♥ Olá, amiga!
    Voltei para rever seu cantinho.
    Hummmm!!! Mais uma delícia!...
    Uma ótima semana!
    Saúde, paz e alegria.
    Tudo de bom!!!♥
    Beijinhos.
    Itabira♥
    ♥ Brasil

    RispondiElimina
  11. Ma che bello andare in barca con te!!!!
    E quanto lavoro, Paola. Complimenti.
    Io adoro le vongole e simili.
    :)

    RispondiElimina
  12. Ciao Paola, da te sempre buone cose.
    Passo a salutarti e a dirti che anch'io sono latitante in questo periodo. Godo dei ritmi dell'estate e i post che pubblico sono programmati in serie. Ecco anche perchè non rispondo subito.
    Felici giorni a te, ciao!

    RispondiElimina
  13. Io non ho mai provato la panna con i molluschi. Può darsi che sia buona ma anch'io preferisco olio d'oliva , aglio e peperoncino.
    Ciao Paola! Buone vacanze!
    erika

    RispondiElimina
  14. ***Stella: ti piace? ok..
    Le tue sorprese sono sempre a me graditissime! ho visto: grazie mille e un abbraccio grande


    ***Magia da Ines: ciao cara, vedo che anche tu apprezzi e pregusti. Un bacio e buona settimana a te

    ***Sandra M: allora andiamo! chi rema? Il lavoro poi non è moltissimo e la soddisfazione è assicurata. Ciao ciao

    ***Angelo azzurro: ciaooo! sono lieta di averti alla mia tavola! comprendo la latitanza e condivido; a me i ritmi estivi disturbano un po', mi confondono ,ma del resto amo l'estate e le due cose si compensano un po'. In autunno torneremo normali, almeno spero! Bacioni

    ***Erika: ma io non uso la panna, bensì la bechamelle; mentre questa ricetta la si trova soprattutto con la panna. A me piacciono molto gli spaghetti con olio aglio e peperoncino insieme alle vongole... buon tutto a te, ciao ciao

    RispondiElimina
  15. buona settimana,Paola!!ma che bella ricettina,cara^;^ non l'avevo mai letta,da nessuna parte!!l'ho segnata e conto di farla presto!!grazie ed un bacione;0))

    RispondiElimina
  16. eheheeh, ed io che mi aspettavo una bella gita in barca.
    Ottime le Tue penne, so riconoscere una buona ricetta già leggendola.
    Mi ha colpito il pensiero sulle vongole.. ma Tu sai che anch'io mi lascio prendere dai rimorsi con vongole e cozze quando le metto sul fuoco?
    Pensa che ieri mi volevano rifilare un'aragosta viva che zombettava felice fra gli altri pesci.. il pensiero d'ucciderla mi ha fatta rabbrividire.. ho rifiutato :DD
    Meno male che non sono l'unica ad avere simili pensieri, mi sentivo un pò matta :D
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. ciao... che bella ricetta... vien voglia di provare a farla..ciao...luigina

    RispondiElimina
  18. ***Elisabetta:segna pure, e provala; poi mi racconti. Un bacio

    ***Francy274:anche tu credevi di fare una bella gita? ^___^
    Sì, quei pensieri vengono sempre nella mia testa. L'aragosta, che mi piace da impazzire, penso che non la cucinerò mai, se non precotta o congelata!la mia mamma faceva una pastasciutta con l'aragosta che era mondiale,ma io non posso proprio pensare di ucciderla.
    Non sei matta! è solo questione di sensibilità.Un abbraccio

    ***Lui: ci vuol poco a provare! ciao Luigina, buona giornata , a presto

    RispondiElimina

Sono felice di accogliere chi mi porta un sorriso o anche un semplice "ciao": è sempre il benvenuto nel mio "Mondo"....
Se qualcuno non è registrato e vuol lasciarmi un suo commento...basta che, una volta scritto quanto desidera dire e una volta che si è firmato, clicchi su anonimo e poi su PUBBLICA ...

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.