domenica 21 marzo 2010

A MIA MADRE


Chiesetta antica di periferia
dinanzi a te passava ogni mattina
e a te, il suo cuore puro
fervida, rivolgeva una preghiera

Chiesina tanto amata e solatia
forse di lei ricordi ancor le risa
quando, fanciulla, a Primavera
veniva con le amiche nel tuo prato...
giocando si colmavan di colori..
di fiori che a te nascevano d'intorno
Liete, ghirlande ne facevan sui capelli
e tutta ti cingevano di canti

Mesta ora mi appari, solitaria
quasi nascosta , un po' dimenticata
Ma sempre , quando passo lì vicino
a te con nostalgia volgo lo sguardo
e, dal mio cuore, sgorga una preghiera
"Fa, o Signore, che nella vita oltre la morte
possa ritrovare quella fanciulla
con lei alla Primavera canterei
e per lei, ghirlande fiorite intreccerei"

Dipinto del 2004- Chiesa dell'Annunziata-Portoferraio-

29 commenti:

  1. Ciao Paola,bella poesia dalle sensazioni intime e avvolta di nostalgia,ma carica di tanto Amore.
    Buona domenica,e buona primavera.
    Ciao.

    RispondiElimina
  2. Quanto amore per la tua mamma, Paola.
    E come si fa a non ricordarle?
    Un pensiero per tutte le mamme che non ci sono più.

    RispondiElimina
  3. Ciao Paola.
    Bellissima poesia carica di amore e malinconia.
    Ti mando un caldo abbraccio.
    Nunzia

    RispondiElimina
  4. dolcissima e nostalgica intrisa di tanto amore....meravigliosa poesia fra le più belle che hai pubblicato
    un bacio
    giovanna

    RispondiElimina
  5. Bello, un pensiero alla mamma nel periodo della festa del papà! Della serie: io festeggio tutti quando mi pare e piace perchè ho sempre un pensiero affettuoso per i miei cari...
    E il dipinto mi piace tanto!
    Saluti artistici e a presto!

    RispondiElimina
  6. La mamma ha un posto indelebile nei nostri ricordi.
    Per scriverle questi versi densi di amore devi averle voluto molto bene...

    Il quadro è stupendo!

    RispondiElimina
  7. E' semplicemente perfetta...Paola,
    Ho preso 5 minuti di tempo stacandomi dal peyote per fare un giro...non ho potuto non leggerti...un abbaccio

    RispondiElimina
  8. Belli i tuoi versi, cara Paola!
    Anch'io ricordo spesso, con tanta nostalgia, la mia cara mamma.

    RispondiElimina
  9. :) Che dolcezza Paola!
    Stupendo il dipinto ed il ricordo.

    RispondiElimina
  10. Bellissima poesia, molto nostalgica e celebrativa...In ricordo di una delle persone più care della tua vita, a cui hai voluto e vuoi ancora, un bene dell'anima...carico di sentimenti contrastanti, il raffronto tra la Chiesa prima soleggiata e colma di fiori e poi solitaria e triste, quasi vuota...ed è commovente l'invocazione finale, in cui viene pregato un ritrovo futuro, che possa far splendere nuovamente quella stessa Chiesa...sei in gamba cara, riesci semre a trovare delle poesie o delle parole o anche solo delle semplici immagini che fanno capire il tuo stato d'animo in quel momento...ma soprattutto hai sempre un pensiero speciale per tutti...un bacione

    RispondiElimina
  11. Paola questa poesia, credo che risvegli in tutti noi quel ricordo anche a quelli che la mamma ci guarda dall'alto e di sicuri ci sorride e veglia su di noi...
    Versi che entrano nel cuore e che ti dicono mamma ce nè una sola.
    Buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  12. Bella cara Paola la tua poesia, che dice a parole quello che senti sentimentalmente per la tua mamma che non c'è più, ma che tu hai sempre nel tuo cuore.
    Tenerissima.
    Ciao baciotti
    Bruna

    RispondiElimina
  13. Cari amici: ringrazio tutti per le belle parole che mi avete rivolto. L'amore per la mamma non muore mai e soprattutto quando ci viene a mancare, ci si rende conto di quanto era importante averla vicina e sempre presente. Tra poco saranno cinque anni che non è più, e più passa il tempo e più mi maca.Grazie a tutti con un grande abbraccio

    RispondiElimina
  14. Bei versi,Paola,la freschezza dei tuoi ricordi e l'amore che racchiudi in essi rendono quasi meno doloroso il discacco,al quale non è facile rassegnarsi.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  15. Ciao Paola.
    La poesia è bella e intensa.bello il dipinto, la vegetazione sotto mi ricorda Henri Rousseau il doganiere ma il tuo molto più realistico che naif,bellissimo.

    RispondiElimina
  16. Cara Paola,
    ho letto varie volte questa tua poesia e, ogni volta, mi hai fatto venire un nodo in gola per la commozione...
    Mia madre manca da 24 anni lasciando un vuoto che nulla ha colmato e l'amore per lei è sempre molto forte.
    Anch'io spero tanto di poterla incontrare nella prossima vita e ritrovarla ancora giovane, serena, col suo dolce sorriso e il suo profumo semplice di saponetta ai fiori.....
    Ti lascio un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  17. ma è dolcissima,Paola^;^ trasuda amore da ogni parola!!complimenti cara!!felice giornata :-*

    RispondiElimina
  18. non preoccuparti Paola
    mi sarebbe piaciuto che fosse opera mia quel bracciale...è uno di quelli che farò,perchè mi piace molto...ma è in peyote dispari e come sai ad oggi ho fatto 1 solo bracciale così....
    Anche lo schema del bracciale non è mio,io l'ho copiato e ho modificato il colore,perchè anche se semplice ed insignificante mi piacevano quelle righe!
    Poi ho cambiato tutto....
    Vedrai che ci divertiremo a giugno!
    Parola di creatrice!!!
    Baci LU

    RispondiElimina
  19. Bella questa poesia Mamma Paola, passata per un saluto e ho trovato pace. Quando entro nella tua cucina, mi siedo sulla seggiola preferita da Pallina e ti guardo cucinare.
    Vorrei mettermi sulla tua macchina da cucire, ma lei non sarebbe tanto contenta...Pallina può, lei è leggera.
    Un bacino tesorina,
    Alexia

    RispondiElimina
  20. una bellisima poesia intimistica che mi sento di commentare solo in punta di piedi .... una preghiera oltre il tempo e lo spazio solo vostro.... un abbraccio

    RispondiElimina
  21. dolcissima e teneramente malinconica...di quella malinconia che non fa male ..ma paradossalmente scalda il cuore
    un abbraccio ....

    P.S. nel mio blog dei premi c'è una cosina per te ...se vorrai..

    RispondiElimina
  22. Complimenti per la poesia,fatta di ricordi e con il cuore.Ti auguro una serena serata ,saluti a presto

    RispondiElimina
  23. ciao Paola,passo per un saluto veloce,sono al peyote...tanti rettangoli da cucire,.....baci Lu

    RispondiElimina
  24. Che poesia bellissima.....
    quanta nostalgia di un mondo che non c'è più...
    Ti auguro tanto che il presente sappia donarti gioie pure e semplici com'erano quelle di un tempo.
    Sei una bravissima poetessa.

    RispondiElimina
  25. Mi scuso per l'assenza, in genere soprattutto la sera riesco a trovare un po' di tempo per il blog: ma in queste sere ho sonno troppo presto e non riesco più a fare come vorrei.
    Ringrazio tutti quelli che sono entrati dopo il mio primo commento,e anche questo è un commento cumulativo. Cercherò di venirvi a trovare non appena avrò pubblicato il mio nuovo post. Un abbraccio a tutti

    RispondiElimina
  26. Quanta storia in queste piccole Chiese di periferia, peccato siano state per lo più abbandonate.. Mi hai riportato alla mente quella a cui andava mia Nonna.
    Bellissimi versi.

    RispondiElimina
  27. Una poesia evocativa, nostalgica con la speranza o premessa di fede di un rincontro ultraterreno, non diretta ma interposta alla "Madre" per intercezione, come fosse una preghiera...
    Ci sono dei passaggi molto belli.
    Baci
    Giulia

    RispondiElimina
  28. Giulia: per me avere la speranza che trapela dalle mie parole, è molto importante...in altro modo non potrei sopportare il dolore provato alla perdita di entrambi i miei genitori..ho fede che potrò un giorno riabbracciarli e che loro mi aspettano, uno accanto all'altra.
    Grazie del tuo commento. Bacioni

    RispondiElimina

Sono felice di accogliere chi mi porta un sorriso o anche un semplice "ciao": è sempre il benvenuto nel mio "Mondo"....
Se qualcuno non è registrato e vuol lasciarmi un suo commento...basta che, una volta scritto quanto desidera dire e una volta che si è firmato, clicchi su anonimo e poi su PUBBLICA ...

Si è verificato un errore nel gadget